Archivi tag: concetti topologici

da “Neve pesciolino bianco” all’arte di Donna Sharam

            da “Neve pesciolino bianco”               all’arte di Donna Sharam 

by Micol Blanchard e Asiah Pinardi 

Partendo dalla lettura dell’albo illustrato ” Neve pesciolino bianco ” di  Guido Van Genechten,  proponiamo di giungere alla realizzazione di un pesce arcobaleno, come la mamma di Neve, per abbinarlo successivamente all’arte di Donna  Sharam.  Continua la lettura di da “Neve pesciolino bianco” all’arte di Donna Sharam

Un Gioco e l’alternanza sequenziale di forme e colori

Un Gioco e l’alternanza sequenziale di forme e colori

Con Anna e Lia, lo staff di #progettoinfanzia ha realizzato un progetto annuale  finalizzato a favorire l’accostamento agli albi illustrati , alla narrazione e, a vivere l’albo illustrato.

Continua la lettura di Un Gioco e l’alternanza sequenziale di forme e colori

“un gioco” di Hervé Tullet al segno grafico

Dal libro  “un gioco”  di Hervé Tullet al segno grafico

un’attività di Stefania Iacopucci e Irene Sforzi (ic “F.Luppi” Scuola dell’infanzia” Chiesanuova” di Prato sezione C

Un gioco, sempre pubblicato da Franco Cosimo Panini, riprende lo schema dei pallini colorati e dell’intervento ‘magico’ dei piccoli lettori e lettrici: con un percorso più lungo e articolato, fra un battito di mani, un soffio e una formula magica, il pallino giallo volteggia sulle pagine, sparisce, ricompare in testa al lettore, riprende la via verso la fine del libro, che, però, non finisce mai e…può essere anche letto al contrario!!!2 (8)

Da qui l’idea di Stefania, Irene e  Valentina  che ha permesso loro di inserire la genialità di un autore come Hervè Tullet nel loro progetto annuale dedicato ai libri.

La loro idea è stata quella di esplorare i vari segni grafici per avviare i bambini a compiere gesti e pre-grafismi utili per il futuro apprendimento della scrittura

Spazio, lateralizzazione, disegno, campo visivo…

Queste sono solo alcune caratteristiche che il pregrafismo mette in campo nell’accompagnare il bambino dall’uso spontaneo di matite, colori e fogli all’apprendimento della scrittura. Continua la lettura di “un gioco” di Hervé Tullet al segno grafico