rovesciARTE dal collettivo all’individuale

Una storia alla rovescia

rovesciARTE dal collettivo all’individuale

dall’expò ideale di Tullet

#micolblanchard prendendo spunto dall’ ultimo e più ambizioso progetto ” The Ideal Exhibition” , un progetto di collaborazione mondiale basato sull’arte e filosofia di  Tullet Hervé,

dove crea laboratori virtuali in cui i partecipanti possono lavorare “al suo fianco”per creare le proprie opere d’arte dal collettivo all’individuale. Siamo partite  proponendo l’attività collettivamente denominandola  ” rovesciARTE” 

a seguire ecco  l’attività individuale.

Perché       ” rovesciARTE”  per condurrei bambini a sperimentare il colore , il segno sia come linea, sia come punto            segni e
simboli che legano tutto il  progetto annuale.

Prima di procedere con l’attività individuale, si é  fatta una rilettura dell’attività collettiva in modo di riprendere il concetto che il lavoro al termine subisce una trasformazione…..succederà la stessa metamorfosi al disegno realizzato in piccolo? Tutti i segni grafici cambieranno posizione?

Metodologia  e materiali dell’attività:  rovesciARTE dal collettivo all’individuale: ” rovesciARTE”  é stato realizzato disegnando con  marker indelebili su PVC bianco, ideale per strappare la parte cartacea  inserita in sovrimpressione.

I bambini conoscono la tecnica per averla, come già evidenziato, realizzata in salone,  hanno quindi i pre – requisiti per iniziare l’attività individuale.

Consegnati i fogli e i marker indelebili si procede a far disegnare  come prima volta 3 grandi “cerchi” di diverso colore, uno accanto all’altro.

Dentro, il bambino disegna  a piacimento, linee, punti, punti e cerchi, pallini, spirali…

Perché tre ” cerchi”?

Per far notare al bambino che la macchia centrale rimarrà nella parte centrale.

Sperimentare, serve a portare il bambino tramite ragionamenti e prove a capire contesti non facilmente  intuibili.

Solo con l’esercizio arriverà  a capire che per ottenere su tutte le macchie  colori diversi dopo aver capovolto la parte centrale, tali macchie dovranno essere o due o quattro.

Altre attività di rovesciARTE dal collettivo all’individuale seguiranno a questa, per approfondire il contesto.

Terminata l’opera d’arte, dall’attenta osservazione  ne scaturisce  il titolo

” favole di macchie”.

L’attività é stata proposta individualmente ai bambini di 4 e 5 anni.

Potrebbe interessarti anche :

     dettato grafico          fiume lento incontra Tullet rovesciARTE  COLLETTIVO 

      

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *