rovesciARTE dall’expò ideale di Tullet

rovesciARTE dall’expò ideale di Tullet

#micolblanchard prendendo spunto dall’ ultimo e più ambizioso progetto ” The Ideal Exhibition” , un progetto di collaborazione mondiale basato sull’arte e filosofia di  Tullet Hervé,

dove crea laboratori virtuali in cui i partecipanti possono lavorare “al suo fianco”per creare le proprie opere d’arte, ecco l’attività collettiva  ” rovesciARTE” realizzata presso la scuola dell’infanzia di Casatico.

Perché  rovesciARTE”  per condurre i bambini a sperimentare il colore , il segno sia come linea sia come punto e macchia ( essendo una classe eterogenea 3/5 )
simboli che legano tutto il  progetto annuale.

In questa fase é stato rimarcato il cooperative learning stimolando la creatività
individuale  prima nel  lavoro di gruppo, a seguire nell’attività individuale.

Metodologia 1°  rovesciARTE”  con acetato su carta bianca

Con i bambini, in salone abbiamo posato alcuni metri di carta bianca alta 80 cm e  al centro, per tutta la lunghezza dell’acetato ( plastica trasparente) di dimensioni più ridotte.

Viene spiegato loro che il foglio trasparente serve per fare una ” magia”.

I bambini seduti fronte foglio  a turno sono stati invitati a prendere  pennelli  o rotelle o spugne legate a lunghi bastoni per disegnare linee, punti o macchie da colorare.

Terminata l’opera d’arte, dall’attenta osservazione  ne scaturisce  il titolo ” Una storia lunga di colori”.

Ecco la magia: il foglio trasparente cambia posizione, viene capovolto da sinistra a destra e….meraviglia l’opera d’arte é mutata, il titolo diventa ” Una storia alla rovescia”.

Ogni bambino è stato artista di un quadro collettivo.

Un laboratorio per esprimere le proprie emozioni attraverso il segno e il colore, utilizzando  diversi mezzi grafici e  tecniche espressive

Potrebbe interessarti anche :

     sfilata geometrica            dettato grafico               il fiume lento incontra Tullet 

     

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *