I pensieri della mia scatola

I pensieri della mia scatola

di Claudia De Laurentiis

scuola primaria classe 4

Claudia, nel descrivere la metodologia per questa attività grafo-linguistica, scrive,  la procedura del lavoro con le scatole la conosci perché  me l’hai insegnata tu #micolblanchard.

Ho chiesto ai bambini di procurare scatole di media grandezza come quelle degli stivali, camicie da notte, vestaglie, preferibilmente con fondo bianco.

 

 

In caso di fondo grigio hanno incollato un foglio bianco sul fondo della scatola, prima di spruzzarvi  dei colori acrilici ,  quindi ognuno vi ha gettato dentro una biglia.

La scatola, trattenuta alla estremità in coppia, é stata mossa  nelle diverse direzioni in modo che la pallina prendesse colore e lo spargesse.

Tutti stupiti dal risultato, soprattutto quando hanno scoperto che non è il pasticcio che pensavano di aver fatto ma si trattava di aver emulato un artista importante come Pollock

Al termine dell’attività ho chiesto di scrivere il titolo,

poi di scrivere di getto parole e frasi evocate dal disegno

queste parole e frasi sono state usate per scrivere una poesia.

Eccone alcune.

Si ringrazia Claudia De Laurentiis e un bravissimi a tutti gli alunni.

Tengo a precisare che tra tutti gli elaborati sono stati da me scelti casualmente.  Come pure il titolo,  é stata la prima immagine visualizzata .

potrebbe interessarti anche per la scuola primaria  ;

storie di sassi                        le figure geometriche            creo storie 

            

Buon lavoro da #progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *