L’arte di allacciare

L’arte di allacciare:

dai telai Montessoriani

alle tele di Nadine de Klerk  Wolters

Per descrivervi i telai  delle allacciature, vi cito le parole che utilizzò la stessa Maria Montessori :

“Oggetti che servono ai bambini come esercizi di analisi dei movimenti sono i telai delle allacciature: un telaio di legno che porta due rettangoli di stoffa i quali si possono unire. Ogni telaio presenta un differente modo di unione: bottoni, ganci, lacci, nastri, fibbie, automatici, ecc. Questi oggetti di sviluppo si riferiscono agli atti pratici del vestirsi. I due lembi di stoffa devono prima essere giustapposti in modo che ai due lati si corrispondano reciprocamente gli ordegni che servono ad allacciare”.

Se Maria Montessori, avesse conosciuto le opere d’arte di Nadine de Klerk Wolters, le avrebbe sicuramente utilizzate per  proporre  altre attività per  sviluppare la capacità del bambino a compiere movimenti con le mani sempre più  precisi.

Dopo l’esperienza Creare dal colore come Nadine de Klerk Wolters

dove i bambini sono stati invitati ad arrotolare, avvolgere,

allacciare e fare fiocchi,

#micolblanchard

ha proposto un altro quadro di  Nadine de Klerk Wolters , per appallottolare, allacciare,  annodare e

creare qualcosa dal nulla, in quanto, come asserisce la pittrice , creare dal nulla é veramente, una sfida affascinante.

Materiali : carta crespa di vari colori, filo di cotone, cartoncino, colla, materiali per abbelire.

1° step :  appallottolare  pezzi di carta per  sviluppare la coordinazione viso-manuale, favorire l’uso di entrambe le mani ed esercizio di analisi dei movimenti.

2° step : per tenere unita la palla di carta,  avvolgere e annodare per  migliorare la manualità fine e  l’attenzione, utilizzando  un filo di cotone o lana.

3° step : le palle così finite  possono essere utilizzate per realizzare un’opera d’arte individuale o collettiva.

Incollare le palle su cartoncino,  oppure trasferite in una grande scatola per un regalo prezioso,

o semplicemente lasciate a disposizione dei bambini per giocare liberamente e creare una miriade di opere d’arte, l’una mai uguale all’altra.

Arte temporanea.

Uno dei tanti giochi in scatola a costo zero che #micolblanchard propone  sempre ai suoi #ArTELIER 

l’opera ispiratrice di Nadine De Klerk 

Un laboratorio, dove l’appallottolamento della carta,  che potrebbe essere offerta in varie dimensioni, spessori e colori, diventa  una  attività ripetitiva che sviluppa  la capacità fino-motoria, offrendo un feedback positivo al bambino,  aumentando  il piacere del gioco, la sua autonomia  e autostima per la realizzazione di un ARTEFATTO natalizio.

Potrebbe interessarvi anche

I vecchi vinili                                 note colorate                      Natale

       

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /eventi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

 

 

 

 

2 pensieri su “L’arte di allacciare

  1. Arte, manualità, fantasia, creatività che trasformano in grandi cose il materiale più povero con la tecnica più semplice.
    Semplicemente fantastico!

    1. Carissima Giulia essere in qualche modo causa sia pur piccola e modesta, dell’avvio di un possibile cambiamento o quanto meno di uno sguardo più esteso mi riempie di gioia immensa. grazie Micol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *