Archivi tag: Kaufmann

Arcobalenando tra le forme geometriche

 

Arcobalenando tra le forme geometriche

3 ok kaufmann

Nell’opera d’arte  ” Stolen Rainbow” di Massimo Kaufmann,  vi é un utilizzo ripetitivo della geometria del cerchio su uno spazio astratto, in un serrato dialogo svolto tra segni verticali,  porzioni modulari e in rilievo, che esprimono la loro creatività all’interno di libere scelte cromatiche e differenti soluzioni formali.

Qui  le pastiglie di acquerelli, normalmente utilizzati dai bambini, sono diventate  elementi formali e decorativi apparentemente casuali in un arcobaleno rubato, come fosse una rievocazione dell’infanzia perduta. ( tratto da ABC.arte.com ) 

Continua la lettura di Arcobalenando tra le forme geometriche

Borsa….mia

 

Ultime borse porta lavori create  per

ATTACCHI CREATIVI

 ispirate a quadri più o meno famosi

7 completa

analizziamole singolarmente7 mondrian: MONDRIAN

Tecnica : ritagliare una serie di quadrati e rettangoli di cartoncino colorato e  incollarli con colla vinavil.

 

 

 

MIRO 7 mirò e KAUFMANN   Tecnica :  Mirò tempera acrilica color blu mare stemperata per velocizzare con pennelli molto grandi, per i cerchi neri utilizzate dei tappi di sughero, per il segno rosso l’angolo di una spugna, lacca per capelli o vernice trasparente per ravvivare . Kaufmann colori a tempera acrilici stesi con pennelli molto grandi, i cerchi bianchi sono le impronte dei polpastrelli, le  maschere  sono ritagliate da cartoncino colorato. Lacca per capelli o vernice trasparente per ravvivare.

7 1 CalabreseCALDER e CALABRESE .

Tecnica: Calder  Disegnare un grosso pesce sulla borsa e tracciate delle linee verticali sulle quali incollare dei cerchi in cartoncino grandi, medi e piccoli, preventivamente dipinti con le tempere.

Calabrese Ritagliare dei rombi  in cartoncino  di varie dimensioni, dipingerli con le tempere. Il tronco l’abbiamo eseguito ritagliando o della moquette, pelle o stoffa. Ricordare sempre una spruzzata di lacca per capelli o vernice trasparente per ravvivare.

RIZZO e POULAIN 7 Rizzo e PTecnica: Rizzo dopo aver dipinto con la tempera cerchi in cartoncino di varie dimensioni,  incollarli con colla vinavil. Per le ali un mezzo cerchio, per le sopraciglie un quartino di cerchio. Per gli occhi sono stati utilizzati anche occhi mobili. Stessa tecnica per Poulain, cartoncini di vari formati dipinti a tempera e incollati . Per creare lo sfondo passate con il  gesso o pastello a cera strisciando con la parte lunga, non con la punta. Per  fissare la solita spruzzata di lacca per capelli o vernice trasparente.

7 gufi7 ok blogAncora un pò di Gufomania, per poter utilizzare altre forme geometriche, come triangoli, rombi, trapezi, e per mostrarvi quanto siano carini gli occhi  dipinti concentricamente.

 

 

Di seguito vi mostriamo quali quadri  abbiamo preso a riferimento.

Sono di pittori più o meno famosi, ma noi li abbiamo scelti

in quanto in sintonia con specifici obiettivi formativi.

#Poulain per colori e forme

#Calabrese: per proporre la figura geometrica ; il rombo

#Calder  il cerchio,  i concetti topologici sopra la linea, dentro il pesce,  grande/medio/piccolo , ottimo anche per verificare i rapporti spaziali e il  ritmo.

#Rizzo per creare con le forme geometriche animali inusuali

7 ok 1 blog#Mondrian perché la matematica c’é ma non si vede

#Mirò ideale per ogni  età dai 3 anni in poi.  Direzioni, dimensioni, posizioni e rapporti spaziali.

#Kaufmann linea verticale, superficie, colore, la non sovrapposizione dei colori, il carnevale

buon lavoro da #progettoinfanzia.net

 

 

 

” ATTACCHI CREATIVI ” é in partenza……ciuff ciuff…..

ATTACCHI CREATIVI ,

i corsi di #progettoinfanzia.net ” partiranno”

domani 6 settembre 2014

 

1 treno

 

 Ricapitoliamo  alcuni laboratori effettuati durante l’anno
scolastico 2013/14.
Partiamo mescolando Kandinsky + Schultz + Maccaferri

5 treno

Quindi procediamo con Picasso – Kaufmann – Kandinsky –  Mirò + Van Gogh e  l’autunno

2 treno

questi i quadri che ci hanno ispirato

4 treno

 Ops

vi deve essere un errore, qui compare un quadro di
#KarlaGerard …………

3 treno

scusate lo vedrete  realizzato dopo i corsi…………………
a presto………..

per realizzare il treno abbiamo utilizzato scatole del detersivo e scatole del vino, dipinte di base con tempere acriliche,   le ruote sono gli interni del nastro adesivo per pacchi, dopodiché attacchi creativi a gò- gò3 gerard

 

ecco a voi come abbiamo realizzato il quadro di Karla Gerard in  3D.

Le case sono state realizzate riciclando  delle scatole,  della moquette per i tetti e dei ritagli di cartoncino.1 gerard

Gli alberi li abbiamo creati  ritagliando  della gomma piuma, mentre il troco é  formato  da ritagli di cartoncino tenuti insieme con un elastico e inseriti in un tappo del latte.

 

 

 

 

 

 

2 gerardil 3D é assicurato, lascio a voi terminare di colorare i tetti e le chiome degli alberi.

Buon lavoro da #progettoinfanzia.net

Noi, il colore…. con arte

Progetto arte : noi, il colore e…….

dall’osservazione di quadri di Matisse, Kaufmann, Kandinsky, Gerard

matisse

Il percorso é stato organizzato con attività di ascolto di storie, di osservazione, verbalizzazione e riproduzione di  quadri, al fine di sperimentare  e riconoscere

– colori

– forme

– concetti topologici

kaufmann

FINALITA’:  

– Sviluppare la creatività

– Acquisire padronanza di mezzi e tecniche espressive diverse

kandinsky

OBIETTIVI:

– Saper collocare forme che hanno  colori  e dimensioni diverse

– Saper dipingere in verticale  ( righe ) senza sovrapporre i colori

– Collaborare  nello svolgimento di attività di gruppo

gerard

Percorso educativo svolto da Paola Donini  –   Scuola dell’infanzia di Pietole 

Buon lavoro da #progettoinfanzia.net

Carnevale nell’arte con Kaufmann

Carnevale nell’ arte con #Kaufmann

 Colori caldi – Colori freddi -Verticalità

Questi sono punti fermi, pensati nello scegliere l’astratto coloratissimo  #quadro di Kaufmann, dalle insegnanti della scuola dell’infanzia di Cerese, Barbara e Dorotea.

 Essendo gli ultimi giorni di #Carnevale, si è desiderato unire all’ #arte un viaggio nell’universo carnevalesco, fatto di colori di maschere e giochi.

Unire la #frivolezza  e l’allegria del #carnevale, con i suoi profondi significati legati alla tradizione al quadro di Kaufmann  è stato semplicissimo ed ha permesso ai bambini di sviluppare ancor di più la creatività , l’espressività e la fantasia, consentendo loro di comunicare attraverso nuovi linguaggi

1 kaufmann carnevale 27.2.14

FINALITÀ

– Sviluppare la creatività

– Acquisire padronanza di mezzi e tecniche espressive

 OBIETTIVI

– Riconoscere i colori caldi e freddi

– Saper dipingere in verticale senza sovrapporre i colori

– Conoscere aspetti della tradizione carnevalesca

– Collaborare nello svolgimento di attività collettive

– Memorizzare poesie

– Utilizzare l’espressione grafico-pittorica-manipolativa in modo personale.

2 kaufmann  cerese 2 27.2.14

 

ATTIVITÀ

Lettura del quadro di Kaufmann:

“ Bellissimo sembra un arcobaleno e tutti i pallini assomigliano a fiocchi di neve “.

Riproduciamolo dipingendo con grandi pennelli  linee verticali stando attenti a non sovrapporre i colori, e come asciutto, intingiamo le dita nel colore bianco e camminiamo sul quadro.

Alla fine aggiungiamo le maschere di Carnevale

#progettoinfanzia.net

 

La Leggenda dei colori dell’arcobaleno

 

Tanto tempo fa i colori fecero una lite furibonda. Tutti si proclamavano il migliore in assoluto, il più importante, il più utile, il favorito. Il VERDE disse: ” Chiaramente sono io il più importante. Io sono il segno della vita e della speranza. Io sono stato scelto dall’erba, dagli alberi, dalle piante. Senza di me tutti gli animali morirebbero. Guardatevi intorno nella campagna e vedrete che io sono in maggioranza…”Il BLU lo interruppe: “Tu pensi solo alla terra, ma non consideri il cielo ed il mare!!E’ l’acqua la base della vita che viene giù dalle nuvole nel profondo del mare .Il cielo dà spazio, pace e serenità. Senza di me voi non sareste niente…” Il GIALLO rilanciò: “Voi siete tutti così seri! Io porto sorriso, gioia e caldo nel mondo. Il sole è giallo, la luna è gialla, le stelle sono gialle. Quando fioriscono i girasoli, il mondo intero sembra sorridere. Senza di me non ci sarebbe allegria…” L’ARANCIONE si fece largo: ” Io sono il colore della salute e della forza. Posso essere scarso, ma prezioso perché io servo per il bisogno della vita umana. Io porto con me le più importanti vitamine. Pensate alle carote, zucche, arance, mango e papaia. Io non sono presente tutto il tempo, ma quando riempio il cielo nell’alba e nel tramonto,la mia bellezza è così impressionante che nessuno pensa più ad uno solo di voi…” Il ROSSO poco distante urlò: “Io sono il re di tutti voi. Io sono il colore del sangue ed il sangue è vita, è il colore del pericolo e del coraggio. Io sono pronto a combattere per una causa, io metto il fuoco nel sangue,senza di me la terra sarebbe vuota come la luna.Io sono il colore della passione, dell’amore, la rosa rossa, il papavero..”Il PORPORA si alzò in tutta la sua altezza. Era molto alto e parlò con voce in pompa magna: ” Io sono il colore dei regnanti e del potere. Re, capi e prelati hanno sempre scelto me perché sono il segno dell’autorità e della sapienza. Le persone non domandano… a me essi ascoltano ed obbediscono!…” Infine parlò l’INDACO molto serenamente, ma con determinazione:” Pensate a me, io sono il colore del silenzio, voi difficilmente mi notate, ma senza di me diventate tutti superficiali. Io rappresento il pensiero e la riflessione, il crepuscolo e le acque profonde… Voi tutti avete bisogno di me per bilanciare e contrastare, per pregare ed inneggiare alla pace…”E così i colori continuarono a discutere ognuno convinto di essere superiore agli altri. Litigarono sempre più violentemente senza sentire ragioni. Improvvisamente un lampo squarciò il cielo seguito da un rumore fortissimo. Il tuono e la pioggia che seguì violenta li impaurì a tal punto che si strinsero tutti insieme per confortarsi… Nel mezzo del clamore la PIOGGIA iniziò a parlare:” Voi sciocchi colori litigate tra di voi e ognuno cerca di dominare gli altri…Non sapete che ognuno di voi è stato fatto per un preciso scopo unico e differente? Tenetevi per mano e venite con me” Dopo che ebbero fatto pace, essi si presero tutti per mano. La PIOGGIA continuò: “D’ora in poi, quando pioverà ognuno di voi si distenderà attraverso il cielo in un grande arco di colori per ricordare che voi vivete tutti in pace. L’arcobaleno è un segno di speranza e di Pace per il Domani…..

si ringrazia : http://blucobaltonet.altervista.org/leggende.html

Pollock al nido……colore colore e ancora colore

Il tempo dei Bimbi  

Progetto arte in 4 atti

4 ATTO  #POLLOCK 

Kaufmann- Calder – Pollok – Baj

 

Il #progetto nasce dal desiderio di far conoscere ai bambini dell’asilo nido il mondo dell’arte, un mondo unico di eccezionale bellezza.

Presentando delle opere di artisti famosi si é  proposto ai bambini la rielaborazione  di quadri con tecniche diverse dando all’opera una interpretazione personale.

Il percorso del mondo colore è iniziato partendo con le linee verticali e i cerchi per scoprire tonalità, colori primari  e  le mescolanze  ammirando  un opera di #Kaufmann.

È proseguito con #Baj nel percorso natalizio con il colore rosso e i cerchi;

per scoprire  i colori caldi e freddi e riprendere la forma del cerchio in quanto come dice Kandinsky “ il cerchio affascina , è una forma modesta ma s’impone incondizionatamente ….. si è presentata la litografia di Calder  “ i cerchi “

Si è concluso con un’opera di #Pollock per seguire un cadenza ritmica, per creare macchie,  per giocare con i colori, per creare successioni e gradazioni.

 

1 pollock al nido 28-1-1-14

 

 

I bambini, guidati dalle esperte laboratoriali e dalle insegnanti, hanno realizzato lavori individuali sperimentando diverse tecniche espressive  tempere, collage, tamponi e spugne.

2 pollock al nido

Ammirare i bambini mentre intingevano la spugna nel colore, annotare le loro espressioni mentre sentivano la massa gelatinosa della tempera amalgamarsi alle manine per poi stringerla, comprimerla e vedere il colore che si spandevano sulla tela è stata una vera grande esperienza……

Alcune tecniche per proporre arte al nido:

arte al nido                                arte al nido               l’ arte al nido 

    

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola