La principessa dai sensi stregati. Nella stanza di TUTTOGUSTO.Le attività matematiche

Facendo la spesa al supermercato, noto, nello scaffale dei formati speciali di pasta, una confezione diversa. Sulla scatola c’è scritto”le principesse”e ci sono le immagini di Biancaneve, Cenerentola…naturalmene la compro: a qualcosa servirà prima o poi!

Arrivata scuola, apro la confezione e la metto in un piatto. Naturalmente , le bambine si avvicinano subito “maestra,cosa fai?””Niente, guardo questa pasta…””Che confusione, guarda….così non va bene, bisogna metterle a posto e dividerle!”.

Per una patita di matematica come me è un’occasione ghiotta e così…

parte la classificazione per forma.

Ma non finisce qui!

Sollecitata dalle bambine si divide ulteriormente per colore.

Così decido di continuare il gioco con loro, ma anche con tutta la  classe

e mi rifornisco di pasta di vario tipo e formato.

E così abbiamo classificato per forma, colore e dimensione.

Nei giorni successivi, guardando i bambini giocare in cucina, trovo un altro spunto da non lasciarsi sfuggire…

“ti preparo un piatto di farfalle” “si,però falle piccole”…parte la classificazione in base a 2/3 attributi, utilizzando anche i connettivi E O NON:”Fammi per piacere un piatto di farfalle,piccole e rosse….fammi un piatto di pasta, ma non fusilli”chiedo alle bambine e così via…

Il gioco si allarga, la sezione diventa un ristorante,con tanto di cuochi col grembiule e camerieri,ognuno ordina il suo piatto di pasta personalizzato

Dopo facciamo gli insiemi”veri e propri” sui cartelloni, con il diagramma di Venn,i cartellini per indicare gli attributi, insomma “il lavoro secondo i canoni”?!

Concludendo, la matematica può essere un gioco divertente, non pensate?

 

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

4 pensieri su “La principessa dai sensi stregati. Nella stanza di TUTTOGUSTO.Le attività matematiche

  1. Hai proprio ragione!
    Bello questo blog, ho trovato degli spunti didattici interessanti!
    L’inizio dell’anno scolastico è alle porte, quindi ti auguro
    Buona fine dell’estate e buon lavoro!
    Annita

    1. anch’io seguo il tuo blog della scuola dell’infanzia Cherubine ;-D buon lavoro anche a te e a risentirci presto con le nostre idee per l’accoglienza 2012
      Claudia

  2. Pensa senza volerlo ho fatto anche io con i bambini di prima usando la pasta , ho usato anche i tappi delle bottiglie , si sono divertiti molto , grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *