Un villaggio di carta

Giochiamo con le linee e costruiamo
un villaggio di carta

by ANNA MARISA CORRADO

Dopo aver visto un video dello scrittore Hervè Tullet, che costruiva una città di carta con dei fogli, dove aveva disegnato linee verticali, orizzontali, oblique e circolari, ho pensato di proporre lo stesso lavoro ai miei piccoli alunni. Poiché avevo già avviato un lavoro sulle linee,  camminando sulla  corda all’inizio dell’anno per fare la ragnatela dell’amicizia, giocando con i fili di lana a Natale o con stelle filanti a Carnevale, ho ripreso il lavoro nella modalità DaD.  

L’intento era quello di rinforzare nei bambini concetti come la lateralità e la direzionalità, ma prima di costruire il villaggio di carta i bambini hanno giocato con linee

Primo step: giocare con le linee:  utilizzando la pasta e un filo di lana si procede a costruire delle casette e delle ondine.

Poi con un colore si fa il  contorno  della pasta e del filo di lana e infine si toglie la pasta e il filo e si continuano a fare le linee, procedendo da sinistra verso destra

Secondo step: giochiamo ancora con le linee procedendo da sinistra verso destra e dall’ alto verso il basso.

Terzo step: ora divertiamoci a fare altre linee sempre rispettandola regola da sinistra verso destra e dall’alto verso il basso. Prendiamo  i colori, il  pennarello nero e andiamo a disegnare.

Quarto step: uniamo i fogli, lasciandone qualcuno per fare tetti, porte e finestre

Quinto step: realizziamo porte, finestre e tetti.

 Il nostro villaggio di carta è pronto

Ai bambini questo lavoro è piaciuto molto, eccovi il loro villaggio di carta

Potrebbe interessarti anche : 

linee colorate                           linee verticali                              op art 

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

2 pensieri su “Un villaggio di carta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *