Archivi tag: Paul Klee

Matematica con arte

 Matematica si grazie…con

 Charles Demuth – Nicola De Maria e Robert Delaunay

argomento trattato al corso d’aggiornamento di settembre 2014
” ATTACCHI CREATIVI “ 

1blog ok

Per sviluppare il quadro di Charles Demuth si é utilizzato il

Il tangram

demuth

che permette di indirizzare, attraverso una esperienza concreta, all’intuizione dei concetti di conservazione di area e di confronti di aree, scomponendo un quadrato in sette parti dette tan: un quadrato, un romboide, cinque triangoli rettangoli isosceli, di cui due grandi, uno medio e due piccoli.
Obiettivi didattici
– riprodurre con forme geometriche
– produrre e riconoscere figure piane
– confrontare superfici

Viste le grandi dimensioni del tangram, come base abbiamo utilizzato i quotidiani

2 ok

Il desidero di applicare l’arte in matematica é evidente da questa unione tattile – polimaterica  tra Picasso e Klee

3 ok

 

INCONTRO ALL’ARTE. ATTACCHI CREATIVI 

PRESUPPOSTI TEORICI DEL CORSO DI AGGIONAMENTO

LA FORMAZIONE DOCENTI PER

  • superare lo stereotipo educativo
  • potenziare il pensiero divergente
  • avvicinare all’arte e ai diversi stili rappresentativi
  • sviluppare l’autonomia di pensiero attraverso la conoscenza della realtà
  • e il superamento di stereotipi
  • favorire la formazione del senso estetico

ATTRAVERSO UNA SPERIMENTAZIONE OPERATIVA

L’obiettivo è quello di GUARDARE, ASCOLTARE, IMMAGINARE, RACCONTARE l’arte.

 RIFERIMENTI TEORICI

Presupposti culturali per la scelta del Progetto sull’arte e la creatività nella scuola :
1)l’atto creativo rinforza l’apprendimento

2)la creatività è considerata una qualità presente in tutti,

3)tale qualità può essere migliorata e sviluppata.

4)L’arte è un veicolo per stimolare la creatività

BIBLIOGRAFIA

Inoltre,per approfondimenti, sono consigliati due testi:

  • “l’arte per tutti” F.De Bartolomeis –
  • “entrare nell’arte contemporanea” F.De Bartolomeis
  1. Junior

a presto con #progettoinfanzia.net

All’ arrembaggio con marelandia

 #Marelandia

attività  inerenti ai ricordi delle vacanze da proporre agli alunni attraverso alcune fasi, ognuna delle quali racchiude in sé elementi fantastici e contenuti da sviluppare

nel gruppo classe.

1 blog okUn viaggio alla scoperta di elementi magici per dare inizio ad una avventura.

Per introdurre l’argomento mare con i bambini di anni 3 ecco semplici pesci variopinti costruiti con

 

cartoncini di varie forme.  Consigliata la lettura

 di un bel libro per parlare di amicizia, condivisione e generosità:

Arcobaleno, il pesciolino più bello di tutti i mari

di Marcus Pfister  (Edizioni Nord-Sud). Le pagine colorate e ben illustrate di questo testo raccontano la storia di un pesciolino affascinante e variopinto che, grazie alle scaglie luccicanti di cui è ricoperto, è ammirato da tutti gli abitanti del mare. Arcobaleno, questo il nome del protagonista, è molto fiero della propria bellezza e per questo finisce con l’essere piuttosto altezzoso…….

Per i più grandi

area scientifica :
come sono fatti i pesci, pesci d’acqua dolce – salata, cosa mangiano, come si riproducono…
area artistica :  proponiamo

pizap.com14114680620411

 

l’ osservazione della grande opera sul mare di Paul Klee, Wildwasser (Acqua selvaggia) – 1934,  per la percezione delle forme ondulate molto dinamiche.
area linguistica:
arricchimento del lessico, composizione di rime e poesie, ascolto di brani musicali , comprensione e rielaborazione di storie, fiabe.  Consigliato il libro

La Balena blu

di Gerry Hawksley  Editore:La Coccinella. 4 acquari

Per le amiche serbe La Balena blu di Arsen Diklić  Illustrato da  – Dobrosav Bob Živković  storia di un marinario che combatte contro una balena blu… e della rabbia della balena. 5 mare

 

buon lavoro anche con alcune idee carpite al web con #progettoinfanzia.net 6 mare

 

Attacchi d’ arte

Attacchi d’arte

Le borse porta lavori

 Modigliani ha ispirato le prime creazioni

1 visi

Tecnica attacchi d’arte  : una spolverata di gesso, immagini ritagliate dalle riviste, cappelli di paglia tagliati a metà, colla vinilica per incollare, lacca per capelli o vernice trasparente per fissare il gesso e il gioco é fatto. Continua la lettura di Attacchi d’ arte

L’arte di riunire i lavori di un anno

Scuola dell’infanzia di Bagnolo San Vito- bambini di anni 4  

Dal progetto ” il mio paese ” seguito  al percorso ” nati per essere artisti  “dove sono stati sviluppati gli obiettivi relativi alle figure geometriche é scattata la scintilla di unire le due attività per preparare un ” contenitore  personalizzato ” dei lavori da portare a casa a fine anno scolastico.

Partendo dal quadro ” Case ” di Klee  che riunisce forme geometriche e paese é iniziata la

1 klee

Lettura: Cosa vedete? Che forme ha utilizzato Klee? E le case del nostro paese come sono?………………………………………………per passare al

Prototipo su cartoncino e poi, via a creare la  borsa raccogli disegni

2 klee3 klee

 

 

 

 

 

 

L’arte di riunire i lavori di un anno, ora fa bella mostra sulle pareti della classe in attesa di entrare nel cassetto dei ricordi scolastici.

Uscita esplorativa in paese – lettura del quadro di Klee

Finalità :Far conoscere  al bambino l’ambiente che lo circonda e far si che sappia orientarsi in esso.

Obiettivi :  

Far scoprire una realtà alla quale il bambino è legato emotivamente

Far acquisire una conoscenza più dettagliata del paese in cui vive

Far sviluppare la creatività mediante opportune  attività creative e fantastiche acquisendo nuove tecniche espressive

Rielaborare graficamente forme geometriche

Far osservare e stabilire le relazioni spaziali e i concetti topologici

Saper rielaborare verbalmente le esperienze

Saper leggere in modo personale la realtà circostante

Organizzazione e realizzazione di una borsa porta disegni

 

Buon lavoro da #progettoinfanzia.net

Ricicliamo………kitchens

Una azienda produttrice di cucine, ci ha regalato dei campionari di kitchens di varie forme e colori. L’opera d’arte ” case ” di Klee si adattava a meraviglia per utilizzarli.

Inoltre permettevano  di far incontrare ai bambini una  espressione

di arte e tecnica inusuale.

Osservazione e lettura del quadro.

Esplorazione,manipolazione  e conoscenza del materiale

Riproduzione del quadro con una corretta organizzazione e distribuzione dei materiali in uno spazio noto

klee 2

Obiettivi:

saper riconoscere e operare con le principali forme geometriche

educare all’immagine creando un approccio emotivo ed estetico con il quadro

saper osservare e riprodurre l’opera presa in esame.

saper comprendere e applicare il linguaggio relativo allo “ spazio” (riconoscere le relazioni topologiche in contesti definiti: dentro – fuori, sopra- sotto – in mezzo, di fronte- di fianco, davanti- dietro, in alto- in basso, ecc.)

#progettoinfanzia.net

Per Mantova Creativa ………..ecco Klee

L’Associazione culturale Mantova Creativa, in collaborazione con l’Ente Parco del Mincio e la società Tea spa, ha indetto la 2° Edizione del Premio “Parco dell’Arte”, finalizzato alla promozione dell’arte contemporanea insieme alla valorizzazione di una zona di interesse ambientale, limitrofa alla città di Mantova, già sede della 1° edizione del concorso.

Le opere in concorso dovevano pervenire entro la data del 31 gennaio 2014 per la loro valutazione da parte della giuria del premio presso la sede operativa di Mantova Creativa, via SS Martiri 2° – 46100, Mantova. Le opere realizzate dagli 8 artisti selezionati saranno collocate negli spazi del Parco dell’Arte nel mese di maggio; nell’ultimo giorno della manifestazione annuale di Mantova Creativa, dal 29 maggio al 2 giugno 2014 è prevista la proclamazione del vincitore assoluto del concorso con consegna dei premi previsti.

klee 1

 ecco le nostre  morbide opere, fuori concorso.

Ai bambini abbiamo proposto, ( per riprodurre un paesaggio ) il quadro ”  Case” di Klee,      ( per il riciclo ) una miriade di pezzi di moquette di varie forme, cartoncino  per ritagliare i triangoli e il sole, colla vinilica ed ecco i loro capolavori.

Ludicamente  si é avviato il bambino alla conoscenza delle figure geometriche

Obiettivi Formativi
1) Identificare le forme nell’ambiente circostante
2) Conoscere e denominare le figure geometriche nell’ambiente circostante  e nel quadro proposto(cerchio, quadrato, rettangolo)
3) Riconoscere le figure e saper riprodurre un quadro.

Ma non é finita qui……..nei prossimi giorni  altri “assaggi ” ……seguiteci

#progettoinfanzia.net