SPIGOLA ALL’ACQUA PAZZA

SPIGOLA ALL’ACQUA PAZZA

by Giovanna Errico 

L’idea della Spigola all’Acqua Pazza (tipico piatto della cucina partenopea) è parallela a quella della spigola al cartoccio; sempre nell’ambito dell’UdA “alimentazione e primavera” si vogliono avvicinare i bambini alla sana alimentazione, attraverso l’esperimento scientifico utilizzando l’elemento ACQUA.Partendo sempre dalla Cucina degli Scarabocchi di Hervè Tullet, si invitano i bambini a disegnare un pesce,  simil-spigola, usando pennarelli, su un foglio di scottex per la casa, seguendo le trame del foglio.

Poi, a segnare linee curve di vari colori, per le squame del pesce e altri particolari.
Terminato il pregrafismo, si invitano i bambini a sovrapporre un altro foglio di scottex bianco senza disegni, al quello su cui è stata disegnata la “spigola”.

Presa una bacinella di acqua, possibilmente la bacinella deve essere di colore bianco o trasparente, si immerge e si lascia cadere il doppio scottex in acqua, ed ecco che per magia compare la “spigola all’ acqua pazza”!

Obiettivi formativi per u.d Spigola all’acqua pazza  
promuovere il valore dell’attesa e l’impegno per portare a termine un prodotto creativo; stimolare le capacità di pregrafismo e pre-scrittura; promuovere nei bambini la sana alimentazione; stimolare il senso dell’estetica; stimolare il pensiero scientifico.

Modalità didattica:  DaD – Legami educativi a distanza 

Destinatari: bambini di 5-4-3 anni

Potrebbe interessarti anche 

Spigola al cartoccio                 verdure alla moda                   da Tullet a Kandinsky 

 

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *