Mille linee per conoscere e annodare il mondo

Mille linee per conoscere e annodare il mondo: educazione alla cittadinanza

by Micol Blanchard

Proposta per la progettazione di esperienze inclusive scuola infanzia con una attività specifica partendo dalla lettura della storia: un battello capriccioso di Gianni Rodari.

Nella scuola dell’infanzia l’educazione alla cittadinanza è interdisciplinare a tutte le attività didattiche.

Campi di esperienza

Competenza personale, sociale e imprenditoriale – Imparare ad imparare – Consapevolezza ed espressione culturale – I discorsi e le parole – Le relazioni –  La conoscenza del mondo – Il sé e l’altro – Il corpo e il movimento – Immagini, suoni, colori.

Traguardo di sviluppo delle competenze

Riconoscere i più importanti segni del territorio, le istituzioni, i servizi pubblici, il funzionamento delle piccole comunità e della città.
Sa esprimere e comunicare agli altri , emozioni, sentimenti,argomentazioni, attraverso i GdL utilizzandoli nelle diverse situazioni comunicative.

Nuclei fondanti

Stile di vita e convivenza civile: accoglienza , regole, rispetto, collaborazione, conoscenza reciproca e appartenenza ad un gruppo, routine.

Ascolto e comunicazione attraverso il linguaggio orale, iconico, grafico, gestuale e  corporeo.

Obiettivi di Apprendimento

Collaborare – Partecipare – Includere
Comunicare, narrare, esprimere utilizzando il corpo e altri linguaggi.
Esprimersi creativamente.
Rispettare e mantenere in ordine materiali e strumenti.
Comportandosi adeguatamente in tutte le occasioni.
Riconoscere gesti di rispetto e cura

OSSERVAZIONI E VALUTAZIONI

Osservare i bambini come:

si mettono in relazione e collaborano, se rispettano le indicazioni, se dimostrano curiosità e sanno gestire le relazioni

Strumenti  – Metodologie -Attività

A discrezione dell’insegnante

Lettura di albi illustrati – Giochi motori – Conversazioni guidate – Elaborati grafici-  Realizzazione di cartelloni riassuntivi dei comportamenti corretti e non – Il gioco come strumento di comprensione di valori civili e sociali. Gioco libero, giochi di ruolo, giochi popolari. Esplorazione dell’ambiente, un viaggio nel territorio: racconti, leggende, parole, immagini, usi e costumi inerenti il territorio. Caccia al tesoro nel territorio. Invitiamo la cittadinanza a scuola. Arte da rubare……..

Parole chiave:

territorio – relazioni – cittadinanza – arte –natura – creatività.

Criticità:

la lingua delle diverse etnie

Attività specifica

Lettura della storia: un battello capriccioso di Gianni Rodari.

Utilizzando la tecnica origami, con carta da giornale, costruzione di un battello

Conoscenza delle linee e dei segni grafici per rappresentare la storia.

Analisi della storia. Suddivisione della storia in 7 step .

Quale segno grafico utilizzare per rappresentare le scene della storia.

Dettato grafico.

Potrebbe interessarti anche

Arte da rubare e cittadinanza progetto arte da rubare la mostra

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola e ai suoi Webinar  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *