Linee colorate e forme:”castelli-onde-montagne”

Linee colorate e forme:”castelli-onde-montagne”

by Anna Rita Ciriolo

dal movimento, alla costruzione, al segno – destinatari: bambini 5 anni

Traguardi di sviluppo della competenza

Il sé e l’altro:  -Il bambino gioca in modo costruttivo con gli altri
Corpo e movimento: -Il bambino controlla l’esecuzione del gesto
Immagini, suoni, colori: – Il bambino utilizza materiali e strumenti, tecniche espressive e creative

I discorsi e le parole: -Il bambino si avvicina alla lingua scritta
La conoscenza del mondo
: -Il bambino segue un percorso sulla base di indicazioni verbali

ATTIVITÀ: Linee colorate e forme:”castelli-onde-montagne”

Ho preparato dei fogli con percorsi di punti con i colori primari, delle cannucce, dei segmenti di plastica, del filo di lana e delle forme con le fustelle. Per prima cosa abbiamo giocato con un pennello immaginario e abbiamo costruito in aria i percorsi per fare un castello, per fare le onde del mare, le montagne. Abbiamo ricostruito questi percorsi con vari materiali sul foglio. Ho chiesto a quale forma assomigliava la linea formata da questi percorsi e loro hanno abbinato la forma alla linea.

Abbiamo riprodotto a terra con i corpi le linee formate. Infine abbiamo riportato il lavoro svolto su di un foglio incollando le forme tra dei puntini e ripercorrendo con i pennarelli da sinistra a destra la linea che esse venivano a formare

La didattica laboratoriale è questione di metodo, di saper costruire esperienze per i bambini emotivamente coinvolgenti e significative.

Esperienze del fare e dello sperimentare concretamente per imparare a fare e per costruire gradualmente le proprie competenze. Competenza come capacità di agire nelle diverse situazioni e come base delle proprie conoscenze, come costruzione di quelle strutture mentali che generano a spirale altre conoscenze.

Per questo nella scuola dell’infanzia occorre pensare e incentivare proposte che stimolano la curiosità, sperimentando tecniche e materiali diversi, indicando ai bambini come si fa e far poi provare e riprovare a loro, fino ad ottenere il risultato voluto senza mai scoraggiarli.

Tracciare segni con i pennarelli, seguendo la linea suggerita dalla forma geometrica proposta è stato l’ultimo passo di un’attività che ha coinvolto i bambini nella costruzione di linee con i loro corpi, con il disegno in aria attraverso un pennello magico,

tracciandole nella sabbia, costruendole insieme con diversi materiali su un cartellone, in ultimo, come esercizio grafico su di un foglio per sviluppare il senso della direzionalità e come esercizio di pre-scrittura in un’ ottica di continuità con la scuola primaria.

Potrebbe interessarti anche: 

giochiamo con le vocali                    strategie per scrivere                      strappo-buco-scrivo

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *