Lettura animata in biblioteca

Lettura animata in biblioteca 

by Micol Blanchard 

età 3/9 anni

La lettura ad alta voce di un albo illustrato riveste nella crescita del bambino un ruolo primario sia come momento di condivisione sia di socializzazione.

Il percorso realizzato presso la biblioteca di Predazzo con bambini dai 3 ai 9 anni si è articolato in due momenti :

  • lettura interattiva ad alta voce con intonazione ed interpretazione delle emozioni per entrare nelle esperienze dei protagonisti, completata da piccoli dibattiti.
  • messa a fuoco dei concetti attraverso una interpretazione grafica su materiale inusuale, soletta di pelle di colore arancione.

Lettura animata dell’albo “ Che faccia fai” di Maria Gianola. Sette storie di altrettanti bambini che fanno facce diverse: felici, meravigliate, spaventate, tristi…..per chiudere con uno specchio con sotto la scritta e tu, che faccia fai?

Questa è la domanda per riprendere le facce che già durante la lettura si erano mimate, per riportarle alla memoria,  entrare in un atteggiamento critico e interpretativo, prima della riproduzione grafica.

Gli obiettivi:

Favorire l’ascolto, l’attenzione e la capacità di interpretazione.

Incoraggiare la fantasia mettendo a disposizione un materiale inusuale sul quale sperimentare.

Attività aggiuntive:

Conversazioni per portare bambini/e al confronto e alla condivisione, chiedendo di spiegare e motivare perché hanno scelto quella emozione

Scegliere un colore per definire quel sentimento

Creare un albo illustrato con tutte le solette o altro materiale 

Inventare titoli

Scelta del titolo

Input creativo:

Lettura dell’albo illustrato “ Gelato” per visualizzare un comportamento abbinato ad un sentimento. Da notare  i capelli del protagonista!

Lettura dell’albo illustrato “ Cosa faremo da grandi “ per proporre una serie di copricapi per arricchire i disegni.

Sequenze  tra Calder e Tullet                       Didier Triglia                   alla maniera di Triglia 

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *