Le parole del viso, dedica alla mamma

Le parole del viso, dedica alla mamma

o al papà o ad una persona per la quale si nutre un sentimento .

Come nel gioco del mimo, i bambini si sono serviti solamente della gestualità del loro viso, invece che della parola, per inviare una dedica alla loro mamma.

Un gioco tra bimbo e mamma attraverso immagini dove non esistono parole ma solo i linguaggi del corpo, linguaggi da ascoltare attentamente, da imparare a leggere per leggere il mondo intero.

Si sa che gli occhi sono lo specchio dell’anima e come dice Bob Marley, di occhi belli ne è pieno il mondo ma di occhi che ti guardano con sincerità e amore ce ne sono pochi.

Mamma dietro al buco ci sono io, il tuo bambino, gioca con me, riconosci quale espressione o segno d’affetto ti comunico con una parte del mio viso.

Quasi come in un’opera d’arte surrealista, dove si utilizzano i sogni come ispirazione, anche noi attraverso un buco abbiamo voluto che i bambini trasmettessero un sentimento d’affetto alla mamma utilizzando l’espressione di una parte del volto.

Le parole del viso

Ciascun bambino ha scelto con quale parte del viso “ inviare ” un messaggio d’affetto alla propria mamma.

Un modo inusuale per comunicare?

No di certo, solo un modo molto diretto ed esplicito, per chi, come i bambini della scuola dell’infanzia, che non sanno scrivere, d’ inviare una dedica esprimendo il proprio sentimento di affetto in modo originale in un momento speciale.

Ogni “ ritratto” si è trasformato in una immagine inaspettata; vedere i bambini divertiti a mandare baci, a muovere il nasino per dire che buon profumo sai mamma, a sperimentare il cuore con le mani……

Per non parlarvi di chi ha cercato di strizzare l’occhio, cosa difficilissima da fare alla loro età,  tanto che si chiudevano entrambi, così qualcuno ha preferito spalancarli, come ti vedo meglio  mamma.

La più originale ha voluto mostrare un orecchio: per sentiti meglio la mamma quando  racconti le favole.

Foto inviate alle mamme via whatsApp .

Visto che esiste la tecnologia, utilizziamola.

Potrebbe interessare anche: 

grucce pregiate                                 ciabatte da camera                         grembiule masterchef

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *