L’ ALBERO DELL’INVERNO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T.

SCUOLA DELL’INFANZIA DI AGAZZANO.

INSEGNANTI :BUZZALLINO STEFANIA,COROLI CLAUDIA.

       UDA:L’ ALBERO DELL’INVERNO.

Contestualizzazione di una attività  proposta in aula per favorire una riflessione comune sui campi di esperienza  e sul modo organizzativo dei percorsi didattici il prossimo 4 aprile; un confronto sulle reciproche esperienze, a seguito corso di formazione, tenutosi a  novembre, con argomento “l’acqua nell’arte”, dalla formatrice  ins. Lorenza Ongari

Questo progetto, relativo all’inverno, é stato proposto ad un piccolo gruppo di 12 bambini di 3-4-5 anni che svolgono attività alternativa alla religione cattolica.

–METODOLOGIA:

Osservazione di un dipinto e successiva discussione su ciò che rappresenta, sui colori utilizzati e sulle sensazioni che trasmette.

Dopo l’osservazione dell’opera di Naghashi Laaya, i bambini hanno deciso di intitolare il loro quadro ” l’albero dell’inverno” .

Indossati i grembiuli, con le pennellesse, hanno dipinto il fondale ( bobina di carta), con gli acquerelli di varie tonalità di azzurro.

Una volta asciutto, hanno posizionato tronco e rami di cartone sul fondale, mentre le insegnanti hanno incollato tutto con la colla a caldo. 

Successivamente con i tappi di vari materialie dimensioni, intinti nei colori a disposizione nelle vaschette, anche mescolandoli tra loro, in base al gusto personale, hanno dipinto ghiaccio e fiocchi di neve portati dal vento ( come loro stessi hanno spiegato).

— STRUMENTI:

Copia del quadro di Naghashi Laaya

Bobina mt 4 x 2 carta bianca

Pennelli di diverse dimensioni

acquerelli

rete di cartone, forbici, tappi di vari materiali e dimensioni, colla vinilica e a caldo, puntine, brillantini

Tempere nei colori : bianco azzurro, grigio

–TEMPI.

2 ore a settimana, mese dicembre

— FINALITÀ:

Favorire un atteggiamento di curiosità

Sperimentare in modo creativo con vario materiale

Sviluppare la fantasia e l’immaginazione

Promuovere un movimento coordinato con i compagni

— OBIETTIVI:

Comunicare e condividere le proprie idee ed esperienze tramite il linguaggio verbale e non verbale

Favorire le capacità personali

Sperimentare tecniche pittoriche inusuali

Condividere esperienze manuali e creative

Collaborare alla realizzazione di un progetto comune

— AMBITI COINVOLTI.

Il sé e l’altro

Condividere esperienze tra bambini di età e gruppi diverso rispettando l’altro e il proprio turno

I discorsi e le parole

Ascoltare, porre domande, ricavare informazioni e commentarle, utilizzare nuovi vocaboli riferiti a elementi della natura

Immagini, suoni, colori

Conoscere il materiale messo a disposizione e sperimentarli

La conoscenza del mondo

Interiorizzare concetti topologici: dentro/fuori, nel mezzo sotto/sopra

Il corpo in movimento

Controllare il corpo per evitare di intralciare gli altri e il lavoro, affinare la manualità

— VERIFICA.

Il quadro é stato portato a termine con interesse ed entusiasmo

Il fondale realizzato é stato appeso in corridoio in modo da potere essere osservato da tutti suscitando curiosità e domande tra i compagni

Potrebbe interessarti anche

Magico inverno                 acqua delle mie brame                  Brr che freddo 

 Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *