Grammatica della fantasia.

Grammatica della fantasia.

Sbagliando s’impara, é un vecchio proverbio. Il nuovo potrebbe dire che sbagliando s’inventa. Gianni Rodari  – Grammatica della fantasia

Inventa una storia partendo dalla visione del silent book ” l’onda ” di Susy Lee.  Classe 3 . Ins. AnnaMaria Melli  a seguito Pon con Lorenza Ongari Nella “ Grammatica della fantasia” Rodari propone  “ alcuni modi di inventare storie per bambini e di aiutare i bambini a inventarsi da soli le loro storie: ma chi sa quanti altri modi si potrebbero trovare e descrivere” evidenziando come le storie possano essere

reinventate, ricostruite e trasmesse in tanti modi differenti, l’importante è favorirne la scoperta.

Marzia Corraini nella sua introduzione al libro dice: “ c’è una grammatica della fantasia. Ci sono regole o semplici modalità e stimoli per indicare una via. C’è la fantasia e la grande capacità di inventare partendo dal noto

E proprio qui sta la grandezza di Rodari, nel far vedere come – usare la testa- liberamente per procedere verso la conoscenza attraverso piccoli progressi, prima sulla strada tracciata, poi trasgredendo, mettendo assieme opposti e lontani, immaginando sintesi e soluzioni non previste.”

Per seguire le direttive di Rodari e quindi “coinvolgere l’esperienza personale del bambino così da permettergli un approccio insolito a una realtà per lui già carica di significato”, si è chiesto ai bambini della classe 3 scuola primaria di San Pietro Vernotico, dopo aver visionato il silent book  “ l’onda “ di Susy Lee ed. Corraini di dar vita alla loro fantasia e inventare una storia con occhi nuovi, disegnando le sequenze salienti. 

Come direbbe lo stesso Rodari la storia é stata ri-raccontata  in un’altra “chiave”.

RovesciARTE                                      storie di sassi                                          Il linguaggio del mare 

Buon lavoro da #progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *