flipperART: un flipper per papà

flipperART: un flipper per papà

by Nadia Mazzola

video flipperART

Dopo aver visto il flipper  in un ArTELIER di Micol Blanchard ho pensato di riproporlo ai miei bambini; sia per uscire dallo stereotipo del “classico lavoretto” sia  per proporre qualcosa non solo di nuovo ma anche di accattivante per attirare la loro curiosità.

Traguardi di competenza

Campo di esperienza: immagini suoni colori

Il bambino utilizza materiali e strumenti, tecniche espressive e creative

Obiettivi

  • Avvicinare i bambini all’arte con divertimento rafforzando la fiducia nelle proprie capacità espressive
  • Sviluppare la fantasia e la creatività
  • Acquisire una nuova tecnica

Materiali

  • Scatole di cartone grandi
  • Tempere
  • Biglie
  • tappi

Bicchieri da caffè di plastica

Metodologia

Ho chiesto ai bambini di portare scatole grandi come quelle degli stivali della mamma, scatole del genere sono facilmente reperibili nei discount.

I bambini hanno scelto i colori da spruzzare dentro la scatola ( massimo 4 colori) . Hanno poi messo 5/6 biglie. Hanno coperto la scatola con il coperchio oppure con un foglio e poi hanno cominciato ad agitare in alto, in basso, a destra ,  a sinistra……con tutta la loro forza.

Le biglie all’interno della scatola, muovendosi hanno portato i colori dappertutto che mischiandosi hanno  creato un quadro .

Ho mostrato i quadri che avevo stampato da internet  di Pollock quali Sostanza Shimmering,  Eyes in the Calore, Eyes in the Heat  e loro stessi hanno notato quanto fossero simili al loro anzi “con colori più felici”

 I bambini hanno poi incollato i tappi di sughero.

L’insegnante ha tagliato il disco dove i bambini hanno inserito il bicchiere

Grazie Nadia, per averci proposto la tua esperienza e il tuo modello di flipper, idea si proposta agli #ArTELIER , ma che  tu hai sviluppato secondo le tue esigenze e la tua creatività. Bravissima.

Il tuo artefatto l’ho condiviso con quello  realizzato ai PON di Genova  da me e Renata Tore, che ha seguito un altro iter di metodologia.

Metodologia: data una scatola con pre – incollato alcuni ostacoli,  ed un piccolo foro laterale con sotto incollato un bicchiere trasparente, ai bambini é stato chiesto di spruzzarvi varie tonalità di colore,  far roteare  la biglia, facendo attenzione a non farla cadere nel foro laterale, per vedere cosa succedeva ai colori. 

I bambini più che al risultato della mescolanza dei colori ( obiettivo per il quale abbiamo scelto la flipperART, così da me denominata) sono stati intenti a non far cadere la biglia nel foro, in quanto avrebbero dovuto cedere il flipper ad  altro bambino.

Il video é molto esaustivo  

Agli #ArTELIER invece viene proposto mescolando i colori rosso, giallo e nero, presenti specificatamente nel quadro di Pollock che qui vi proponiamo , in quanto come tecnica del painting a lui é stata abbinata. 

A proposito, l’idea del flipper mi é venuta dopo aver proposto l’attività delle mescolanze ai bambini di una scuola dell’infanzia che Omar chiamo  “videogioco dei colori” .

Dal videogioco alla flipperART il passo é stato breve. 

potrebbe interessarvi anche:

videogioco dei colori                     con le mani nel colore                      creare dal colore       

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi ArTELIER partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *