DIPINGO LE STAGIONI

DIPINGO LE STAGIONI

by Paola Testi 

All’interno programmazione annuale è inserito il tema delle quattro stagioni.

Fra le varie proposte decido di presentare ai bambini l’attività vista in un corso tenuto da Micol Blanchard che prevede l’utilizzo di una scatola, colore, biglie di vetro.

FINALITA’

Offrire ai bambini un’occasione di riflessione e discussione sulle quattro stagioni, soffermandosi, in particolare sui colori che le caratterizzano.

Permettere a tutte e tre le fasce d’età di condividere un’esperienza paritaria, perchè non sono richieste abilità manuali particolarmente impegnative o capacità grafiche più o meno sviluppate. Ai bambini infatti, non viene richiesto di disegnare, ma solo di sperimentare il movimento e questo li mette tutti sullo stesso piano. Anche una bambina diversamente abile è riuscita a svolgere l’attività insieme ai compagni, facendo esattamente la stessa cosa.

OBIETTIVI

  • Stimolare l’osservazione dell’ambiente destrutturando le possibilità d’apprendimento, focalizzando l’attenzione su dei particolari (in questo caso ad esempio, il colore del cielo, delle foglie o delle cose che succedono. Un bambino,dopo averci pensato, mi ha detto : “Maestra in inverno ci vuole il rosso come il vestito di Babbo Natale”.)
  • Rielaborare le informazioni e le nozioni apprese discutendone in gruppo.
  • Stimolare la creatività e l’espressione personale scoprendo utilizzi insoliti per materiali conosciuti (scatole, colori, biglie).

METODOLOGIA

La proposta viene offerta a tutti i bambini della classe. Ogni bambino ha a disposizione una scatola con all’interno un foglio bianco su cui può spargere il colore che ritiene adatto alla stagione da rappresentare. Successivamente prende due biglie da mettere nella scatola e poi la chiude. Quando la musica parte i bambini danzano e si muovono nella classe liberamente muovendo la propria scatola come vogliono. Quando la musica si ferma si apre la scatola, uno alla volta, creando un clima di attesa e …. MAGIA… si osserva stupiti il capolavoro realizzato.

Per valorizzare i loro capolavori li ho appesi in corridoio in uno spazio ben in evidenza e poi li ho raccolti in un album con il disegno di un albero realizzato con le matite, e con lo stampo delle garze di un altro lavoro che ho proposto sempre sul tema delle stagioni con siringhe e contagocce. I bambini infine si sono divertiti a timbrare il nome delle stagioni, ovviamente per questo è servito l’aiuto della maestra, ma è stata anche un’occasione per famigliarizzare con le lettere in modo giocoso.

Potrebbe interessarti anche 

                          video gioco                                      flipper                                   con un filo 

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi ArTELIER partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *