Dentro il disegno…vedo

Dentro il disegno…vedo

by Renata Tore 

atelier dai Teatri del Mondo – Sant’ Elpidio – Ap

” Numerosi Autori hanno evidenziato come la consegna e il contesto di lavoro influenzino il disegno dei bambini: variando le istruzioni verbali e il tipo di compito richiesto è possibile ottenere una variazione degli schemi grafici, nonostante la tendenza al conservatorismo di

cui parlavamo prima. In altre parole, i bambini sarebbero sensibili sia alla consegna che al contesto in cui tale consegna viene espressa e sarebbero in grado di scegliere la strategia di rappresentazione più adeguata alla richiesta che è stata loro suggerita.

Opportune variazioni nel proporre un soggetto da disegnare possono produrre grandi cambiamenti a livello del prodotto grafico: Davis (1985) afferma, infatti, che i bambini decidono attivamente quale informazione esprimere nel disegno, a seconda dell’intento comunicativo.”  

^Light e Simmons, 1983; Bremner e Moore, 1984; Light, 1985; Tallandini e Valentini, 1991.

Quanto affermato da Davis, lo possiamo vedere nelle immagini qui proposte.

Renata Tore ha messo i bambini in rapporto attivo con una miriade di materiale chiedendo semplicemente di realizzare visi fantastici

Ognuno ha rappresentato un viso scegliendo la strategia più consona, mettendosi così in rapporto diretto con l’arte.

Grande sorpresa da parte dei bambini/e, quando visionando alcune opere d’arte di                  Didier Triglia,  hanno visto molte attinenze con le loro creazioni.

Potrebbe interessarti anche: 

           alla maniera di Triglia                 mille occhiAli                     il gioco del domino

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *