Bagni di colore a Natale

Bagni di colore a Natale 

video 

3ok

Leila e Diana hanno chiesto allo staff di #progettoinfanzia un atelier idoneo ai primi passi nel mondo dell’arte dei loro i bambini di 3 anni, aggiungendo  che fosse un giocoso tentativo di approccio attraverso un quadro  di uno dei  più significativi  pittori del ‘900:  Pollock.

La scelta di Pollock  è motivata  dalla semplicità dell’astrattismo da effettuare da parte di bambini di 3 anni  oltre all’ uso predominante del colore nella rappresentazione grafica.

2ok

Ultima richiesta:  ottenere un biglietto d’auguri per Natale……

E…..così armate di scatole nelle quali avevamo inserito, fissandoli con delle gocce di colla, dei cartoncini da 30 x 20 ….eccoci pronte per iniziare con:

4ok

lettura del quadro e a seguire sperimentiamo una nuova tecnica, ballare con le scatole affinché le gocce di  colore inserite si sparpagliassero sul cartoncino attraverso il movimento delle biglie e delle pigne. Il risultato potete vederlo attraverso le fotografie.

5ok

Gli obbiettivi da raggiungere:

Saper osservare e “raccontare” un’opera d’arte.

Sperimentare tecniche e modalità pittoriche di vario tipo.
Usare  la gamma cromatica.
5ok
Materiali: 
scatole, pigne, biglie, colori a tempera, cartoncino, gocce di colla, musica rap.
1 ok
Con la stessa tecnica Sandra Putzolu con i suoi bambini ha realizzato questi bellissimi alberi di Natale .
6 OK
mentre Federica Catanzano ha realizzato il calendario dell’avvento che potrete vedere anche nel suo blog:  il blog d’ifanzia e dintorni 
federica

Potrebbe interessarvi anche :

Kaufmann al nido 

Kandinsky al nido 

Pollock al nido 

buon lavoro da #progettoinfanzia.net 

2 pensieri su “Bagni di colore a Natale

  1. Che bello ritrovare anche qui i “segni” e le espressioni di quanto stiamo realizzando e vivendo nelle nostre scuole dell’infanzia in questo “stravagante” anno scolastico. Attraverso il percorso teatrale di questo anno, Pollock … ha visto i nostri bambini schizzare su fogli a terra, fino a creare una “danza”, provando a mettere in scena l’arte…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *