Ascolto l’inverno

Ascolto l’inverno

by Renata Tore e Daniela Valentini

Per introdurre l’argomento inverno ed interiorizzare la ciclicità di alcuni fenomeni che caratterizzano l’ambiente naturale, con l’acquisizione dell’ordine cronologico degli eventi

si sono proposti dei racconti sulla neve seguiti da conversazioni per riconoscere i segni dell’inverno in rapporto a se stessi e alla natura.

Non é mancato Ascolto l’inverno  – Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi e la visione/lettura di alcune stampe e disegni tipici per entrare nel cuore dell’unità didattica.

A seguire sono scaturite  a livello grafico i contenuti dei racconti e delle conversazioni attraverso  l’esplorazione di materiali e strumenti in modo creativo, per sviluppare la manualità fine, la capacità sensoriale, conoscitiva.

 

L’idea di dipingere l’inverno su dischi in vinile é stata la simbiosi tra attività linguistica e grafica per  affinare l’attitudine ad esprimersi, comunicare, ascoltare ed utilizzare tecniche diverse di espressione artistica.

“insegnare i dettagli significa portare confusione; stabilire i rapporti tra le cose significa
dare conoscenza”. M. Montessori, Dall’infanzia all’adolescenza, Garzanti 1974, pp
113-114.

Il colore nero dei dischi ha evidenziato il fascino della coltre bianca,  che caratterizza la stagione invernale modificando  profondamente la luce e lo spazio intorno a noi.

La leggerezza  della neve e il riverbero della luce  al tramonto, nella vita quotidiana e  nell’arte  portano a  ricercare  nuove emozioni, emozioni che traspaiono in queste immagini.

Potrebbe interessarti anche

bianchi come la neve            Come Angela                coloriamo l’inverno 

      

 Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *