Toc toc….sono l’inverno

L’inverno non ci ha ancora portato la neve,

 per proporre in sezione, uno dei simboli invernali più amati dai bambini, ci viene in aiuto la gomma piuma,

il pupazzo di neve .

 

1 blog

Materiali:

  1. Gommapiuma,
  2. ritagli di stoffa rossa per la bocca,
  3.  bottoni per gli occhi e per definire l’abito,
  4.  nastro come sciarpa,
  5. carota per naso,
  6. bicchiere come cappello.
  7. un pezzo di legno a forma di barca,
  8. cotone idrofilo,
  9. colla 2 blog

Attività collegate: 

disegni di pupazzi di neve utilizzando  sale o cotone idrofilo per 3 blogcreare l’effetto neve , cristalli di vetro, ……

 

Buon lavoro da #progettoinfanzia.net

potrebbe interessarti anche http://www.progettoinfanzia.net/pop-art-glaciale-2/

Il Pupazzo di neve

Il pupazzo di neve (The Snowman) è un cartone animato del 1982, illustrato da Raymond Briggs, il testo e le musiche sono di H. Blake.
Racconta la storia dell’incontro di un bambino di nome James che, in una notte invernale, fa amicizia con un pupazzo di neve da lui stesso costruito in giardino.
Dapprima sarà il pupazzo a conoscere il mondo degli umani, poi sarà James a partire con lui per un viaggio avventuroso, che si concluderà con una bellissima sorpresa.
I disegni di Briggs per la realizzazione di questo cartone animato sono di rara bellezza.
La  bellezza e la poesia della storia superano di gran lunga la maggior parte dei prodotti in circolazione, con un pregio in più; non ci sono dialoghi, solo una piacevole colonna sonora realizzata dal compositore H. Blake.
La storia, anche in assenza di dialoghi è più che comprensibile anche per i piccoli.
Ecco comunque una breve sintesi:
Una mattina, dopo una nevicata, James si sveglia e decide di costruire un bel pupazzo di neve con gli occhi di carbone, un mandarino per naso e una bella sciarpa al collo.
Nottetempo però il pupazzo prende vita e diventa il compagno di gioco del piccolo.
Insieme si divertono in casa e fuori…improvvisamente iniziano a volare e giungono nel paese dei pupazzi di neve, dove partecipano alla loro danza e sorpresa… lì in mezzo c’è proprio BABBO NATALE in persona.
Il bambino è stupito ma trascorre questo momento magico con il suo amico.
La serata però volge al termine ed è arrivato il momento di tornare a casa.
Babbo Natale decide di regalare al bambino una bellissima sciarpa blu come ricordo del loro incontro.
Il pupazzo di neve e il piccolo volano di nuovo verso casa e si danno la buonanotte.
Quando il giorno successivo, il sole picchia alla finestra, il bambino si sveglia e velocemente si affaccia alla finestra per salutare il suo nuovo amico ma…davanti a lui c è solo un cumulo di neve sciolta.
Il piccolo s’intristisce, pensando di avere fatto soltanto un meraviglioso sogno, ma proprio in quel momento mette una mano in tasca e la sciarpa blu era ancora lì!

se desiderate visionare il video cliccate qui : http://www.lafavolavagante.org/fiabissime/il-pupazzo-di-neve/

 

 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Un pensiero su “Toc toc….sono l’inverno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *