Archivi tag: accoglienza

Accoglienza con la favola “Il leone e l’uccellino”.

Accoglienza con la favola “Il leone e l’uccellino”

 

Lo staff di #progettoinfanzia ha tratto dal bellissimo blog Libri e Marmellata  la storia ” Il leone e l’uccellino” da abbinare all’ ultimo laboratorio estivo e all’imminente apertura del nuovo anno scolastico che richiede nuove idee per l’accoglienza e spunti per la  progettazione annuale . Continua la lettura di Accoglienza con la favola “Il leone e l’uccellino”.

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Rufus il pipistrello colorato. La storia

Progetto primi giorni di scuola : Rufus il pipistrello colorato.

La storia

Rufus è un pipistrello e come tutti i pipistrelli che si rispettino vive in una grotta, al buio. vola solo di notte, nell’oscurità.

DSCN1329

 

Una sera si ritrova faccia a faccia con il grande schermo di un cinema all’aperto e rimane abbagliato dai suoi colori. È amore a prima vista.

DSCN1373

La mattina dopo decide di rimanere sveglio e… di uscire a vedere il meraviglioso mondo colorato.

La sua passione per la luce e i colori lo spinge verso prati fioriti e farfalle colorate.

DSCN1556

Rufus prende una decisione: d’ora in poi dormirà di notte e volerà durante il giorno per godere della luce e dei colori. Pieno di entusiasmo per la nuova vita decide persino di cambiare il suo nero mantello; trova della pittura e dipinge color arcobaleno le sue grandi ali scure.

DSCN1465

Ma i passanti si spaventano, qualcuno addirittura gli spara. Ferito, viene raccolto da un collezionista di farfalle, il Dottor Tarturo. Tante cure e una buona dose di sonno lo rimettono in piedi. I due diventeranno grandi amici.

Ma ora quale vita sceglierà Rufus?

Si accontenterà del buio o preferirà la luce del sole?

Ma ma chi può sfuggire alla propria natura? Troppa luce è dannosa per i pipistrelli, quindi Rufus è costretto a tornare a casa, una casa che sorprendentemente amerà più di quanto l’avesse amata mai.

Anche se ogni tanto, un voletto a cacciar falene…

 

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone