Matematica con Tullet e Delaunay

Matematica con Tullet e Delaunay

dall’infanzia al primo ciclo della primaria

Sfogliando l’albo illustrato ” un libro ” di Tullet,  sembrerebbe  un semplice  albo con tante palline colorate che si agitano tra le pagine , in realtà se guardiamo con occhi da insegnante

possiamo farci condurre nel  divertentissimo e ingegnoso  gioco proposto da Tullet.

Per effetto della  geniale creatività dell’autore e,  del nostro interagire con il libro, come scuotere, soffiare, agitare, premere, battere, ci sembrerà che i pallini rispondano al nostro comando.

Ben sappiamo che pallini, nell’albo sono solo disegnati, ma l’entusiamo e il divertivento sembrerà davvero  di muoverli e di giocare con loro. 

Come farli uscire dalle pagine per attività laboratoriali   sui colori primari, sulle forme geometriche, le direzioni spaziali, per contare,

per stabilire esattamente il valore di una grandezza mediante operazioni matematiche, addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione,

calcolare mentalmente, incolonnare,  raggruppare, includere, escludere, sovrapporre…………..

 

Molto semplicemente giocando ad estrarre i pallini dalle pagine ed utilizzarli per:

realizzare  sequenze dal più grande al più piccolo rispettando una alternanz;

rispettando una alternanza mettere  in colonna da più piccolo al più grande, dal più grande al più piccolo.

Contare mentalmente quanti pallini gialli , quanti rossi, quanti blu , se sommo i pallini gialli ai rossi quanti pallini blu dovrò mettere? Prendiamo spunto per proporre  o rivedere  i numeri amici del 10, che dovranno essere memorizzati dai bambini.

per allenare il calcolo mentale entro il 10: quanti pallini gialli vedi, quanti blu ? la somma é

per allenare il calcolo mentale entro il 20: quanti pallini gialli vedi, quanti blu, quanti rossi ? la somma é ….

Formare dei fiori  con pallini  dello stesso colore ….le moltiplicazioni, le divisioni, le sottrazioni…………..includere, escludere, sovrapporre………..

Giochiamo con l’arte Matematica con Tullet e Delaunay 

L’arte é un ottimo mezzo per comporre, da esperienze concrete,  dei problemi che coinvolgano e motivino i bambini alla soluzione, partendo da  una lettura del quadro, dalla drammatizzazione, dal raccontare il quadro.

Educazione linguistica e la lingua inglese.

Un racconto? inventa una storia di un piccolo pallino nero che si é perso in un labirinto pieno di pallini colorati e, non riusciva a trovare i suoi amici nerini……

potrebbe interessarti anche :

    Un gioco                             scarabocchiando            i nostri ArTELIER 

8a- calder 5  

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *