Le emozioni di Mirò

Alla scuola dell’infanzia di Cerese 2 

stamattina é arrivato Mirò. 

Si, proprio Mirò e ha raccontato la sua storia mostrando alcune opere e le tecniche con le quali  ha dipinto i suoi quadri più belli .

Ciao bambini, mi presento,  sono il grande pittore spagnolo Joan Mirò, dipingo quadri  da quando avevo 8 anni.

Sono quadri  sospesi tra l’ astratto e la  fantasia, amo sperimentare e scoprire il linguaggio  del colore nero e del colorato, in particolare il blu.

Quadri astratti? Lo so, lo so, non sapete cosa significa. Ora ve lo spiego, vuol dire che uso i pennelli  per affascinare , per divertire , per giocare, non per disegnare case e alberi. 1 natale

Bambini, dovete sapere che, quando sono triste,  disegno un punto sulla tela e inizio a scarabocchiare, scarabocchiare, scarabocchiare  con il colore nero.

 

Quando sono arrabbiato, 2 nataleprendo la mia tazza del caffè e  lancio tutto il liquido sulla tela, diventa così tutta sporca di colore marrone e posso divertirmi a scrivere come i bambini giapponesi.

 

Quando sono con gli amici, sono una persona molto seria e offro loro sempre una tazza di buon tè.  Per stupirli la bustina del tè,  invece di gettarla nel cestino dei rifiuti, la uso per colorare le tele bianche…..3 natalebambini un divertimento vedere le loro facce meravigliate e i loro occhi sorpresi. Già, grandi occhi spalancati, che idea li disegno immediatamente.

 

Quando sono felice uso i miei colori magici.  4 natale

Il mago rosso, il mago giallo, il mago  blu

Questi colori , bambini , amano giocare con me e con voi .

Voi li conoscete e, oggi ve li voglio far ammirare e riconoscere nei miei quadri.

Rosso, giallo, blu, i colori con i quali giocherai anche  tu se, saprai dirmi quali segni e 5 natalesimboli riconosci nei miei quadri intitolati “ COSTELLAZIONI”

Bravo. C’è il cerchio, il triangolo, l’ovale, l’occhio, la luna, una coda, no un delfino,una balena, i pianeti ……….

Ops, con tutti questi cerchi mi è venuta una voglia di………….ballare, si ballare,  dai diamoci la mano, uniamoci in un bel girotondo che unisce tutto il mondo.

Danzate con me……( metafora per far unire con linee i simboli nel quadro delle costellazioni, le insegnanti che hanno seguito il nostro corso sanno quale quadro abbiamo utilizzato e come si doveva presentare ai bambini)

Anzi divertitevi con me, so che avete dipinto tante scatoline con i miei colori preferiti,6 natale

per renderle ancora più belle le decoriamo……e guardate cosa vi ho portato..

Ohhhhh  un albero di Natale Si e dovremo addobbarlo con le scatoline che creerete.

All’opera.

Qui avete tanto materiale, scegliete i segni e simboli che avete visto nei quadri che vi ho mostrato, o se lo desiderate disegnate direttamente sulle scatole.

Mirò, mi aiuti per favore? Mirò ti piace, ho fatto i pianeti. Mirò guarda sembra una 7 natalecollana.

Mirò guarda la mia stella. Mirò ho scritto anch’io in giapponese.

Mirò ho disegnato i puntini neri e la luce rossa come nel quadro tutto blu.

Mirò, posso fare un’altra scatolina, mi piace.                 Che Bello!

Mirò l’albero di Natale é pieno, mi aiuti a mettere la scatolina lassù, per favore.

Mirò….Mirò facciamo una foto tutti insieme attorno all’albero in salone? 9 natale

Mirò quando torni a trovarci ? Molto presto bambini, molto presto.

Buon Natale a tutti

#progettoinfanzia.net  ringrazia le insegnanti Barbara e Dorotea

La storia é stata ideata e scritta da progettoinfanzia.net

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *