Lap-book casari non si nasce

Dal progetto #Alimentarsi: ultimo atelier di #progettoinfanzia nelle classi 3 .                   Dopo la visita all’azienda agricola Bianchini e aver fatto con il sig. Giuseppe il formaggio primo sale, eccoci in classe a verificare le nostre conoscenze( unite alla visione del video      ” come nasce il grana padano” ) attraverso la costruzione del

lap – book: casari non si nasce 

i disegni utilizzati si possono richiedere a info@progettoinfanzia.net

il  grana padano come da video alla LIM

1 ok

IL FORMAGGIO PRIMO SALE FATTO IN CASA

 

  1. Procurati almeno 4 litri di latte crudo e versali in una pentola di acciaio o alluminio.
  2. Riscalda il latte a fuoco moderato, fino al raggiungimento di 37°-38° C (utilizzando il termometro per controllare la temperatura), e mantenendo in agitazione.
  3. Spegni il gas.
  4. Aggiungi 40 gocce di caglio e mescola bene (10 gocce ogni litro di latte).
  5. Lascia riposare il tutto per almeno 30 minuti fino ad ottenere una “cagliata” ben rassodata.2ok
  6. Esegui una prima rottura della cagliata utilizzando un coltello o una paletta, ottenendo riquadri di 3 cm di dimensione.
  7. Lascia riposare per circa 5 minuti.
  8. Rompi ulteriormente la cagliata in pezzi delle dimensioni di una nocciola, utilizzando una semplice “frusta”da cucina.
  9. Lascia riposare per altri 10 minuti, in modo che appaia il siero in superficie (liquido 3 okgiallo-verdognolo).
  10. Estrai la cagliata utilizzando una schiumarola da cucina ed introducila nei cestini forati(fuscelle) fino al loro riempimento.
  11. Posiziona le fuscelle su di un gocciolatoio del lavandino per consentire lo spurgo ulteriore del siero.
  12. Dopo circa un’ora rivolta la cagliata, aiutandoti con la mano e ripeti l’operazione dopo circa mezz’ora.
  13. Cospargi prima una superficie della cagliata e poi rivoltando anche l’altra, con del sale medio-grosso a piacimento.
  14. Dopo circa 5-6 ore si può mangiare il formaggio così ottenuto.
  15. Conserva in frigorifero e consumalo entro 2-3 giorni.

    Parte prima                       1 ok

    buon lavoro da #progettoinfanzia

 

 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *