L’albero, io e il mondo

 

L’ ALBERO, IO E IL MONDO

scuola primaria proposte per le classi prima, seconda e terza

 by Letizia Maria Locatelli 

TRAGUARDI PER LO

SVILUPPO DELLE COMPETENZE

L’alunno: 

Esplora immagini, forme e oggetti

presenti nell’ ambiente utilizzando

le capacità visive, uditive,olfattive,

gestuali, tattili e cinestetiche.

Guarda le immagini statiche

e in movimento descrivendo

verbalmente impressioni

ed emozioni.

 

 

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 

L’alunno sa:

  1. utilizzare gli indicatori spaziali per descrivere ciò che vede (paesaggi e opere d’arte).
  2. Riconoscere linee e gradualità di colore in immagini 
  3. per la differenziazione dei piani.
  4. Usare le capacità sensoriali per esplorare immagini, forme e oggetti presenti nell’ambiente.
  5. Individuare in un’immagine gli elementi che coinvolgono emotivamente, attirano l’attenzione e la curiosità.

ATTIVAZIONE

Questo percorso prende il via dalla partecipazione ad un progetto teatrale ispirato al libro “L’uomo che piantava gli alberi “di Jean Giono 

Ogni albero racchiude una storia, un mistero, 

 

 

 

una memoria del passato. E offre ispirazione e creatività a quanti sappiano guardarlo con occhio

giovane, libero e aperto.

E il prodigio dell’albero si riflette nella stessa

mente e nel cuore dell’uomo. «Ogni giorno

quell’albero mi dà pensieri di gioia” cantava un

antico poeta cinese. Mentre uno dei santi Padri

della chiesa ammoniva:

“Troverai più nei boschi  che nei libri”.

Due messaggi forse lontani dalla

nostra frenetica vita di tutti i giorni, ma su cui

varrebbe la pena di riflettere un attimo. L’albero

ha dato moltissimo all’umanità, nel corso della

sua lunga storia: forse è giunto il tempo di contraccambiarlo

con affetto e generosità…….. (Franco Tassi, un messaggio d’amore per l’albero) 

SVILUPPO

Dopo la lettura graduale del libro, altamente descrittivo,e la visione del cortometraggio online (https://youtu.be/YIFDlYqtXDA) abbiamo potuto svolgere numerose attività coinvolgendo più discipline

Lingua Italiana

-Descrizione di persone e ambienti

-La narrazione

Ricerca

-Analisi dei diversi tipi di paesaggio

-La successione temporale

Scienze

-Gli alberi e il loro ambiente

Ed. ambientale ed ed.alla sostenibilità

-Utilizzo di materiale di recupero

 

Procuratevi fotografie o testi in cui siano subito visibili e rilevabili i vari tipi di ALBERI

Aiutatevi con le videoproiezioni alla Lim.

Successivamente, attraverso domande stimolo, guidiamo l’osservazione

(Cosa vedi?Che tipo albero vedi? Sono tutti uguali? Hanno tutti le foglie?In quali ambienti vivono?)

Conosci alberi tipici di alcune zone climatiche? Come è il tronco?I rami……)

Proposta a  (classe terza)

Amy Giacomelli

Osservazione dell’opera e formulazione delle ipotesi circa la stagionalità, il momento della giornata in cui viene dipinto e ……

-fornire rullini da calcolatore

-pastelloni acquarellabili Stabilo

-tempera

Permettere ad ogni bambino di realizzare lo sfondo della sua opera  timbrando sul foglio i rullini intinti nella tempera.

Anche le la tempera non fosse asciutta permettere loro di decorare i segni circolari con altri segni grafici.

Successivamente chiedere loro di rappresentare su un altro foglio un albero che li somigliasse (grande o piccolo, alto o basso, con tanti rami e foglie o spoglio, abitato da scoiattoli o da uccellini, con un nido o un buco…..).

Una volta concluso, colorato o no, con l’aggiunta di altri elementi, a piacere, procedere al ritaglio e alla incollatura sullo sfondo. E’ possibile utilizzare il cartone delle pizze rovesciato che messo successivamente in piedi ricorda il cavalletto dell’artista.

Per le colleghe di lingua italiana è possibile cogliere l’occasione per una produzione scritta…. sia di tipo descrittivo sia di tipo regolativo.

Ecco l’opera compiuta e pronta alla mostra.

Proposta b (classe prima)

Kerry Ambrosino 

Si forniscono tappi, cartoncini circolari, bottoni,  gomitoli di lana e si chiede di provare a riprodurre l’opera appoggiandoli su di essa. 

 Questa attività può diventare un gioco in scatola da riproporre nei momenti destrutturati

Proposta c (classe seconda)

Hunderwasser 

Chiedere ai bambini cosa vedono….ognuno darà la propria interpretazione…

Provare a riprodurre questi alberi utilizzando cerchi di cartone di vari colori e dimensioni.

Nel caso fosse possibile, fornire ai bambini un cd o un disco in vinile da poter decorare con pennarelli Uniposca

Ecco pronti per essere incollati su un cartoncino, una tovaglia…….basta aggiungere poi un sottile tronco.

Proposta d (classe terza)

Partendo sempre dalla stessa

opera di Hunderwasser

si raccolgono idee su come

poter realizzare con materiale

a disposizione qualcosa di simile

Incollare mezza sfera di polistirolo

sul cartoncino nero, una cannuccia

rappresentante il tronco

e mezzo bicchiere in plastica.

Successivamente, a seconda

dell’età procedere al riempimento

della sfera, incollando o con

l’ausilio di spilli,

con materiale a loro scelta(cuori, fiori, ritagli di giornale, cerchi).

Procedere alla realizzazione dell’erba con l’impronta di una cannuccia e l’uso di un tampone.

Con una cannuccia immersa nel colore verde,

realizzare “timbrando” i fili d’erba ispirandoci

all’ opera di Rex Ray

mentre con il tampone realizzare i fiori.

Ritagliare piccole farfalle da applicare sullo sfondo

Facendo ritagliare una sagoma più grande

possiamo rivestirla incollando  delle strisce

di rivista ispirandoci a Kaufmann

CONCLUSIONE: L’albero, io e il mondo

Si osservi nei disegni di ogni bambino, nelle sue produzioni in assoluta libertà, l’USCITA DALLO STEREOTIPO di albero rappresentato sino ad ora.

potrebbe interessarti

lettere ad arte                  cosa ti sei messa in testa          arte e grafemi : le lettere    

        

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola

Un pensiero su “L’albero, io e il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *