La principessa dai sensi stregati. Nella stanza di TUTTOSENTO. Le attività 2

Abbiamo fatto tanti giochi e ci siamo molto divertiti. Ve ne raccontiamo qualcuno che, se volete, potete rifare, ma ce ne sono tanti altri!

Percorso sonoro:

alla ricerca nella scuola di oggetti che producono suoni e/o rumori.

Il bello è riconoscerli ad occhi bendati!

Indovina chi sono:

siamo capaci di riconoscere,bendati e solo dalla voce, i nostri compagni?

Segui la mia voce:

“vieni qui, vieni qui….” Continua a ripetere un compagno. E noi dobbiamo arrivare da lui

Ubaldo difende il suo tesoro:

il principe, bendato,siede sul suo trono e la strega, dispettosa,

cerca di rubargli gli strumenti musicali a cui lui tiene tanto e

che sono chiusi nel suo scrigno dorato. Riuscirà a farlo senza farsi sentire?

Il direttore d’orchestra:

abbiamo deciso insieme alcuni movimenti che il direttore deve fare per dirigere la sua orchestra: braccia in alto e gli strumenti suonano forte,braccia in basso e gli strumenti suonano piano, braccia dietro la schiena e l’orchestra resta in silenzio. E allora….via al concerto!

Provate a farlo anche con la voce; è molto divertente!

Se poi volete potete cimentarvi con un brano musicale e seguirne il ritmo sia con gli strumenti che con il battito delle mani. Noi abbiamo scelto un pezzo tratto dalla Carmen di Bizet

Il corpo suona:

non vi raccontiamo quanti sono i rumori che produce il nostro corpo. Alcuni sono davvero ridicoli e fanno molto ridere!

Abbiamo anche “scritto” alcune “canzoni” da fare col corpo: ad ogni rumore corrisponde un simbolo e il direttore di turno “scrive” la sua partitura con i simboli. compito dell’orchestra era seguire questa partitura che il direttore indicava con una bacchetta. L’abbiamo fatto anche con gli strumenti musicali: Tamburi,maracas, cembali, sonagli, bastoncini…

Questo gioco può essere utile anche per riconoscere e riprodurre ritmi binari e terziari.

Si possono anche costruire schede ad hoc, ma, vi assicuriamo, che è molto più divertente farli davvero i ritmi!

Naturalmente non poteva mancare “la libera espressione corporea”( come dicono le brave maestre 😀 )

Abbiamo scelto alcune musiche lente e veloci, altre da  ritmo molto marcato, segnato dai tamburi…e poi via al ballo libero! Da soli, in coppia, a gruppi, con oggetti come foulard,nastri,corde, cerchi etc.

 

 

 

Provate anche voi e…

buon divertimento a tutti:bambini e maestre!

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *