La cucina degli scarabocchi in 3D

La cucina degli scarabocchi in 3D

video 

 

la cucina degli scarabocchi in 3D , un laboratorio realizzato dallo staff di #progettoinfanzia in una sezione scuola infanzia eterogenea per proporre un progetto di educazione alimentare. 

“ La cucina degli scarabocchi “ Dall’omonimo libro di Tullet Hervé

Affinché i bambini  imparino, attraverso “ l’arte “  a comprendere  perché devono proteggere la loro salute e la qualità della vita con il cibo, nonché per promuovere  la conoscenza degli alimenti, dei prodotti tipici dell’agricoltura locale e cominciare ad orientare  le scelte ed abitudini alimentari verso una forma consapevole e corretta di sana alimentazione incrementando il consumo di frutta e verdura valorizzando  il sistema agro alimentare industriale e  artigianale locale mettendo in risalto la filiera agricola e l’ agricoltura sostenibile biologica km 0 – alimentazione consapevole

    

 Industria e piccole aziende del territorio, che offrono prodotti artigianali tipici, biologici, di qualità, freschi e genuini, confezionati e trasformati prestando particolari cure all’ambiente, ai sapori ed alle tradizioni, che lavorano con criteri di qualità ed eticità devono entrare nella scuola per una stretta sinergia con scuola e famiglia .

In questa immagine si racchiude l’identità del territorio e la chiave interpretativa  per  orientare l’individuazione di obiettivi e strategie volte a valorizzare si la  salute ma anche a costruire un percorso di autodisciplina, di comunicazione e di conoscenza dei prodotti locali attraverso l’uso degli stessi nell’ambito delle mense scolastiche.

In questo modo non solo si favorirebbe l’uso di prodotti a Km zero, ma si sosterrebbeanche l’economia locale utilizzando e creando uno sbocco di mercato ai produttori locali, che devono fornire prodotti, sani, puliti ed organoletticamente controllati alla domanda di cibo aggregata espressa dal territorio.  

Inoltre guidando  i bambini a conoscere in modo diretto e giocoso il loro territorio attraverso la ricerca, l’indagine e l’esplorazione del territorio in cui vivono, svilupperanno la capacità di individuare gli elementi più specifici del proprio ambiente, collocando persone, luoghi, fatti ed eventi nel tempo, conoscendo la propria realtà territoriale con la sua storia e le sue tradizioni, cogliendo anche il senso gioioso del folclore, pervenendo così alla consapevolezza della propria identità sociale e culturale.

La cucina degli scarabocchi in 3D per presentare le proteine

Metodologia: dopo aver parlato del perché sono indispensabili le proteine e, in quali alimenti si trovano, i bambini le hanno cercate su cataloghi

(Per noi era una  verifica : sanno riconoscere immagini di alimenti proteici ? ) ritagliati ed incollati dentro un piatto.

 

 

A seguire sono stati invitati a realizzare con materiali di recupero spiedini di carne, toast o panini con mortadella o prosciutto,  con formaggio , piatti con fagioli e piselli, frittate……

attenzione  bambini,  qual’é  il  piatto  non tipico della nostra zona:  il sushi .

potrebbe interessarti anche

paesaggio alla Vizoli             circolorando            Vitamine in cucina 

kandinsky  5   

da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *