Dalla mucca al carrello

LABORATORI classi 4° scuola Canossi – Brescia –

staff #progettoinfanzia

Dalla mucca al carrello

il lap – book delle sensazioni 

0 ok

L’educazione alimentare e la salute sono una tematica da privilegiare per la loro valenza “comunicativa” anche perché incidono profondamente sullo sviluppo psicofisico dei

giovanissimi contribuendo in modo significativo a creare le premesse per una vita adulta sana ed equilibrata Il progetto si modula su 4 incontri con le seguenti attività:
1° incontro:
– beviamo il latte con l’aggiunta di cacao o menta o amarena,  lap-book delle sensazioni

– attraverso  Google map * prendiamo visione del tragitto che compie il latte, partendo dall’azienda agricola Bianchini, via Magellano 12, Mazzano per la Centrale del latte di Brescia Via Alessandro Lamarmora, 189, Brescia e consegna al
supermercato più vicino (Google map ne evidenzierà più d’uno ) Esselunga.

1ok

2° incontro:
visita all’azienda Bianchini di Mazzano, con verifica del tragitto visionato su Google map
3° incontro:
beviamo il latte ……riproduciamo con il latte + cacao + curry + ……un’opera d’arte di Van Gogh.**
4° incontro:
visita alla casa di riposo per conversare sulle merende di una volta.
Lo scopo del laboratorio è quello di accompagnare i bambini a conoscere in modo indiretto e diretto il viaggio del latte, dalla mucca al carrello, nonché il territorio attraverso la ricerca, l’indagine e l’esplorazione.
I bambini, estenderanno la capacità di individuare gli elementi più specifici del proprio ambiente, collocando paesi e aziende, conoscendo la propria realtà territoriale e sostenere l’apertura della scuola verso l’esterno, partecipando alla valorizzazione del proprio territorio.

3 ok
Finalità
Avere la padronanza della realtà in cui si vive
Saper valorizzare le risorse umane, economiche e ambientali del paese attraverso la ricerca, lo studio, le inchieste, il contatto con le aziende e con gli anziani
Saper valorizzare e salvaguardare le risorse come investimento per il futuro, favorendone il rispetto e lo sviluppo.
Obiettivi formativi
Conoscere il territorio dal punto di vista geografico e delle tradizioni.
Abilità
Italiano
— Saper prestare attenzione a quanto riferiscono insegnanti ed esperte per elaborare domande per ottenere risposte
— Comprendere l’argomento e le informazioni principali dei discorsi affrontati
— Interagire in una conversazione formulando domande e dando risposte pertinenti su argomenti di esperienza diretta.
Storia
— Riscoprire le tradizioni alimentari bresciane: conoscere alcuni prodotti tipici ottenuti con il latte ( la robiola – grana) e le merende dei nostri nonni.
Geografia
— Caratteristiche della zona bresciana: clima e coltivazioni.
Matematica
— Individuare le risorse necessarie per raggiungere l’obiettivo, selezionando i dati forniti, le informazioni ricavabili dal contesto e gli strumenti che possono essere utili
Scienze
— Riconoscere le principali caratteristiche e i modi di vivere degli animali
Arte e immagine
— Riproduzione di un quadro di Van Gogh utilizzando tecniche alternative
Metodologia
1 Lezione frontale utilizzando Google map sulla LIM
2 uscita sul territorio presso l’azienda Bianchini
3 produzione grafica
Tempi
4 incontri in orario curricolare
1° laboratorio: 10 aprile ore 9.00 classe 4 A e ore 10.30 classe 4 B;
2° Uscita didattica presso azienda agricola Bianchini: 28 aprile classi 4 A e 4 B con partenza ore 9 scuola Canossi
3° laboratorio: 5 maggio ore 9.00 classe 4 B e ore 10.30 classe 4 A
4° incontro: visita alla casa di riposo per conversare sulle merende di una volta
Verifiche
Le attività saranno verificate e valutate rispetto alla partecipazione e al coinvolgimento dei bambini.

vi potrebbe interessare:

chi ci da il latte     casari non si nasce      olio aceto

3 ok chi ci    2 ok   7 ok

buon lavoro da #progettoinfanzia.net

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *