Con il naso all’insù

Con il naso all’insù

ISTITUTO ONNICOMPRENSIVO “ A. ARGOLI”

SCUOLA DELL’INFANZIA “M. MONTESSORI” TAGLIACOZZO

     PROGETTO CURRICULARE DI PLESSO   A.S. 2016/2017

Con il naso all’insù

La nostra progettualità di plesso quest’anno ha dato spazio all’astronomia, che vuole essere il proseguimento ed ampliamento del progetto “ In punta di pennello” realizzato lo scorso anno scolastico.

Nella scuola dell’Infanzia l’insegnamento dell’astronomia ha l’obiettivo di avvicinare i bambini all’ambente, alla natura, al mondo che li circonda

I bambini vengono stimolati a comprendere semplici leggi fisiche, ad assumere atteggiamenti di carattere scientifico coinvolgendoli alla scoperta del cielo.

Si vuole offrire ai bambini un percorso ludico di conoscenza dei cicli vitali che regolano il cosmo, degli elementi che abitano il cielo e la terra attraverso il corpo, la sensorialità, l’osservazione, i racconti etc.

Affrontare questo tema significa quindi approfondire un argomento al centro della loro curiosità e del loro interesse.

Il nostro progetto si è sviluppato proprio a partire da queste premesse.

I bambini saranno guidati nella conoscenza e nell’esplorazione dell’universo in maniera giocosa ed a partire dai propri vissuti personali.

Saranno incoraggiati ed indirizzati alla scoperta ed alla conoscenza del proprio mondo e del territorio che li circonda, attraverso l’incontro tra la realtà e la fantasia rendendoli veri protagonisti e soggetti attivi nell’esplorazioni e nelle attività di scoperta.

Il progetto avrà una durata annuale da ottobre a maggio e coinvolgerà tutti i bambini della scuola dell’infanzia

Finalità Avvicinare i bambini alla conoscenza scientifica, ai fenomeni celesti ed al sistema solare.
 

Obiettivi

3 anni

-Alternanza della notte e del giorno;

-avvicinare i bambini alla conoscenza del Pianeta Terra e del suo satellite naturale;

-promuovere l’interesse verso le cose del cielo.

 

Obiettivi

4 anni

– Avvicinare i bambini alla conoscenza della terra, del sole e degli altri pianeti;

-alternanza della notte e del giorno;

-osservazione dei fenomeni atmosferici.

 

 

 

 

 

Obiettivi

5 anni

– Avvicinare i bambini alle scienze astronomiche anche dal punto di vista manuale e pittorico;

-avvicinare i bambini alla conoscenza ed alla osservazione dei pianeti e del sistema solare;

-stimolare la loro naturale propensione alla conoscenza ed alla osservazione dei fenomeni.

– formulare ipotesi e porsi delle domande.

-percezione della ciclicità di determinati eventi: giorno e, notte, cicli lunari.

-formulare ipotesi in base alla relazione tra eventi.

– percepire la relazione tra distanza e dimensione

Attività – espressivo linguistico,

-espressivo manipolativo,

-grafico pittorico plastico;

Materiali –      colori di diverse tipologie

–      materiali di riciclo

–      collage

–      cartoncini

–      libri di astronomia per bambini

–      sussidi audiovisivi

Destinatari bambini di anni 3/4/5/anni
Periodo intero anno scolastico
Spazi sezione, salone e giardino
Verifica in itinere

La leggenda del giorno e della notte

C’era una volta … il paese di GIOCOLANDIA.

C’era una volta… il paese di Giocolandia, dove splendeva sempre il sole e i bambini giocavano in continuazione. Un giorno si sentì un gran rumore e il cielo divenne buio: era giunta Nuvola Nera. I bambini, spaventati e urlanti, si rifugiarono nelle loro case e, stanchi, si addormentarono. Il Sole arrabbiatissimo creò Light e la inviò a scacciare Nuvola Nera. La lotta fu durissima, ma, alla fine, su richiesta dei bambini, i due si misero d’accordo e da quel giorno si avvicendarono nel cielo: nacquero così il giorno e la notte.

voci di bambini

– attenta non mi venire addosso

– eccomi primo

-ciao bambini

–  dopo andiamo a giocare da Lucia

– si dai che bella idea

– aiuto ho paura, ma questo cosa vuole?

i bambini stanchi si addormentarono

nuvola nera ride ha ha ha ha

– basta smettetela dai un po’ per uno io di giorno e tu di notte e da quel momento la notte si alternò al giorno

voci di bambini: pronti via lasciami lasciami mi fai male pista…………………..

#progettoinfanzia ringrazia tutte le docenti partecipanti al progetto .

Potrebbe interessarti :

Atelier Herbin                    un mare d’accoglienza         l’arte del dettato grafico 

herbin-472x600         

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *