Collage e texture con Baj & Corneille

                                          Collage e  Texture  amalgamati nel quadro di Baj & Corneille

Il  progetto arte con i bambini di anni 4  della scuola dell’infanzia di Canneto S/Oglio, si è concluso realizzando, su cartoncino dipinto con pastelli a olio e cera ( tecnica #texture), un #collage ( tecnica a #1 bajstrappo), con diversi tipi di carta (carta velina , carta crespa, cartoncino colorato e pelle)  agganciandoci ad un ritratto di #Baj & Corneille.

I bambini dopo aver analizzato il quadro e appreso la tecnica dello #strappo, hanno incollato i diversi tipi di carta cercando di seguire i colori del dipinto originale, imitando lo stile di #Baj, su sagoma in cartoncino  trattato con la tecnica del  #texture,  cioè passata  con pastelli a olio e a cera per dare al viso il colore scuro, a sua volta incollato su tnt riprendente lo sfondo del quadro

L’interpretazione del #collage è stato  arricchito con un #turbante sopra il capo della donna,  il sole e il cielo.

Il fare artistico e il fare tecnico hanno armoniosamente convissuto, dando vita a un quadro polimaterico, il cui risultato finale è stato stupefacente

2 baj canneto 21.2.14

Obiettivi:

sviluppare l’osservazione e l’ analisi di quadri

stimolare la capacità di esprimere sensazioni, riflettendo su ciò che si sta guardando

affinare l’ abilità  nell’ uso di nuove tecniche espressive

Metodologia:

Il laboratorio  é stato suddiviso in:

momenti d’ osservazione ( quadro )

momenti d’ascolto ( favola )

momenti per  vedere  dettagli tecnici

momento di comprensione di nuove tecniche: tecnica dello strappo e texture

momenti di  verbalizzazione

momenti di  riflessione

momenti riproduttivi

si ringraziano le insegnanti Lucia e Lucia per la grande collaborazione

                     

                                                           La Principessa con la Maschera sul viso

 

C’era una volta in un paese lontano un castello immenso che aveva cinque immense torri, come cinque erano le figlie del Re. ( contiamo fino a 5 in inglese )  Sulla torre più alta stava rinchiusa la figlia più giovane, Lacrima, poiché temeva il mondo esterno, temeva i sentimenti e temeva le persone. Lacrima viveva sulla torre più alta del castello, la cui porta era sorvegliata da un esercito di guardie, e in quella torre lei viveva da sola, creando maschere di bellissime , dai colori stupendi. Queste maschere le indossava quando,per qualche ragione, doveva uscire dal suo nascondiglio. E non le indossava per il suo aspetto, Lacrima era la fanciulla più bella di tutto il regno, ma aveva troppa paura di mostrare se stessa.

Un giorno di pioggia arrivò al castello un ragazzo. Era un semplice mercante ma era più bello di un principe e Lacrima se ne invaghì così tanto da chiedere a suo padre di concederla in sposa a lui. Il Re, intenerito dal viso implorante della sua figlia minore, acconsentì e disse al mercante che se fosse riuscito a liberare Lacrima dalle sue paure allora avrebbe potuto averla come sposa.

Il ragazzo, che di Lacrima non aveva visto il volto ma una delle sue meravigliose maschere, accettò incerto, poiché la sua famiglia necessitava denaro e un matrimonio regale l’avrebbe arricchito parecchio.

Così, armato solo di una spada, si diresse all’entrata della torre più alta, dove la principessa si era di nuovo rinchiusa. Con fatica riuscì ad abbattere tutte le guardie, mosso un po’ dalla curiosità di vedere il volto di Lacrima e un po’ dai suoi personali bisogni.

Continuò a salire le scale fino a che non si trovò di fronte alla fanciulla. Il suo viso scoperto era talmente bello che lui si mise a piangere dalla gioia di poterla avere come sposa, davanti a quelle lacrime, Lacrima sorrise e perse ogni paura.

E vissero felici e contenti

Ringraziamo per l’idea  La Principessa con la Maschera sul viso. di JinnyorJolly

http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=985547

#progettoinfanzia.net

 

 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *