Dicono di noi

ArTELIERANDO per l’Italia (isole comprese): in valigia materiali e cuore per una didattica del colore.

vorrei esprimere, da parte di tutta l’ equipe di #progettoinfanzia un sincero ringraziamento alla dott.ssa Silvia Ferrari di redazione pedagogica, stimata pedagogista teorica – blogger educativa, per la pubblicazione dell’ articolo sul nostro impegno per il dialogo artistico e creazioni d’immagine che permettono alle docenti partecipanti ai nostri #ArRTELIER, di scoprire canoni espressivi e provare a re-inventarli cercando soluzioni, tecniche e materiali alternativi per uscire dagli stereotipi e andare oltre il già visto e il già conosciuto.Un fare esperienza delle proprie emozioni, dove l’arte visiva si tesse a quella narrativa creando nuovi e molteplici percorsi espressivi per esprimersi in linguaggi plurimi per scoprirne la complementarietà tra grandi maestri dell’arte e della letteratura come Tullet Hervé, Alexander Calder, Atzuko Tanaka,………

Grazie! Lorenza Ongari

ArTELIERANDO per l’Italia (isole comprese): in valigia materiali e cuore per una didattica del colore.

28.07.2017 

“50 con arte”

“La creatività di una persona

originalità all’opera certo dona,

tra colori, carta e pennelli

capolavori saran belli.

Artelierando di qua e di là

la fantasia produce a volontà

miracoli da ammirare per beltà

ricchi di passione e intensità.

Nel suo annuo girovagare

Progetto Infanzia tra terra e mare

trasmette a tutti i partecipanti

la voglia di mettersi davanti

a fogli di varie dimensioni

tra colori ed emozioni.

Quest’anno ho voluto sperimentare

per il 50° articolo elaborare,

blogger intrusa tra tante docenti

per condivider bei momenti.

Quella giornata colorata

in bellezza è terminata,

mia poesia in rima l’ho dedicata

a Micol rimasta incantata,

che con profonda emozione

ha letto con trepidazione

le mie righe elaborate

a tutte noi estasiate,

un pensier così apprezzato

applauso da stadio ha portato.

Or chiudo tal rima di apertura

redatta con cuor e bravura,

riempiamo di colori l’umanità

per un mondo di positività.

A voi mia poesia immancabile

dal tocco unico e inimitabile.”

Autrice: Silvia Ferrari

Un tocco poetico per quest’elaborato in cui l’arte si mostra in ogni riga ma cos’ha in comune con la poesia? La creatività, l’originalità del suo autore, la variante emozionale e di personalità, la voglia di produrre qualcosa di unico sbizzarrendosi con i colori (trasmessi anche dalle emozioni in poesia), sporcandosi letteralmente le mani… E così, con molta emozione mi sono iscritta al corso “ArTELIERANDO” su Cagliari: ero curiosa di conoscere Micol, la coordinatrice dello staff “Progetto Infanzia” e la sua didattica d’arte fatta di semplicità di materiali misti a sperimentazioni su carta a varie metrature, l’obiettivo? Creare con la mente di un bambino, un bambino che nel “clou” dei lavori si muove continuamente e in effetti, pensiamo un attimo ai grandi artisti: per citare i più noti, Giotto, Raffaello, Michelangelo hanno creato dei capolavori eterni spostandosi da una parte all’altra o della parete da dipingere o del marmo da plasmare, questo perché? Al cambiamento repentino delle emozioni e delle idee su come ultimare un’opera anche il corpo segue di rimando e ciò non può prescindere dalla personalità dell’artista, che sia un “gigante” della materia o un bambino, genitore, docente, appassionato d’arte. Tra le partecipanti quel giorno disposte in modalità “circle time” c’erano tante docenti e l’unica intrusa ero io, una pedagogista teorica e blogger che ha voluto sperimentarsi tra i colori dell’arcobaleno, tra i materiali naturali (“patate” di mare, legno, perline, pezzi di mosaico multicolor) pronti sul tavolo e ancora: pennelli, pennarelli, tempere, colla e tanti cartelloni, il grembiule. “Un tuffo dove l’acqua è più blu”, una nota canzone di Battisti è una metafora ideale, che inserita qui significa: immergiamoci nei colori e nella profondità del nostro animo, senza paura di “aprirci” al miracolo dell’Arte. Ognuna di noi ha personalizzato tavole e cartelloni, ha prodotto un telaio da legnetti avvolti da fili rossi, bianchi, verdi, fucsia, il tutto con lo splendido sottofondo del pianoforte di Ludovico Einaudi e poi col mix radiofonico amplificato. Al “clou” finale della giornata, ho fatto dono a Micol di una poesia in rima, che è stata letta e apprezzata con applausi da stadio: ero emozionata quanto lei… Ciò che vuol trasmettere questo Progetto è: fornire spunti artistici a chi lavora ogni giorno con i bambini, per insegnar loro il bello di creare qualcosa di eccezionale con le proprie manine in condivisione e socializzazione. Non pensare a voti e giudizi, ciò che conta è lasciar volare l’estro artistico verso mondi interiori, che ci danno la “chiave di lettura” per realizzare capolavori esteriori, di cui siamo gli originali autori… Rima venuta da sé. La mia creatività su tela non sarà pari a quella di Giotto, ma che importa: nello “sporcarsi” le mani, l’importante è anche divertirsi, mica è roba da poco. ^_^

Dr.ssa Silvia Ferrari

Pedagogista teorica, Blogger educativa

 

                Bibliografia tematica di approfondimento.

 

1.    Hervè Tullet, “La fabbrica dei colori. I laboratori di Hervè Tullet”, L’Ippocampo 2016

2.    Hervè Tullet, “La cucina degli scarabocchi”, Phaidon Press Limited 2011

3.    Hervè Tullet, “Un libro”, Franco Cosimo Panini 2010

4.    Hervè Tullet, “I viaggi di Turlututù”, Franco Cosimo Panini 2012

5.    Hervè Tullet, “Giochi di magia. Turlututù”, Franco Cosimo Panini 2012

6.    Monica Remor/F.Iori (illustr.), “Giocare con l’arte. Laboratori di educazione ed espressione artistica nella scuola dell’infanzia e il biennio della primaria.”, Erickson 2011

7.    Bruna Baldassarre, “Iniziazione alla pedagogia artistica. Conoscersi per educare.”, Edizioni Mediterranee 2006

8.    Giovanna Megna, “Pedagogia e didattica dell’arte.”, Morrone Editore 2013

9.    Sieb Posthuma/A.Guaraldo (trad.), “Il filo di Alexander Calder. Ed. illustrata”, White Star 2016

10.  Paola Ciarcià, “Calder”, Artebambini 2009

11.  Paola Franceschini, “Con gli occhi di Mirò”, Artebambini 2008

12.  Paola Franceschini, “Che sorpresa, Paul Klee!”, Artebambini 2014

13.  Daart Remmerts De Vries, “Il signor Kandinsky era un pittore. Ed. italiana e inglese”, Felici 2012

14.  Samantha Friedman/Cristina Amodeo/E. Baboni (trad.), “Il giardino di Matisse. Ed. illustrata”, Fatatrac 2016

15.  Anna Carretero/Marcela Hattemer/Anna Purroy, “Mironins. Un libro per giocare e imparare con Joan Mirò.”, Editorial Gustavo Gili, S.L. 2013

#ArTELIER = VIVERE a COLORI tra TULLET e CALDER

Codevigo – Padova 27 maggio 2017

padova

CORSO DI AGGIORNAMENTO

“Attacchi creativi”

Veroli 18 – 19 marzo 2017

docente : Lorenza Ongari

un grazie particolare al dirigente dott. Salvatore Cuccurullo e all’ins. Lucia Giralico

0a-eventi