Arteggiamoci….come Hervé Tullet

Arteggiamoci….come Hervé Tullet:

il prato fiorito

Dall’atelier di formazione  per insegnanti di Novembre 2016, tenuto a Mantova.

Tullet Hervé scrive allo staff di #progettoinfanzia: c’est un rêve pour un auteur de voir ses livres  devenir vivant , prenant des formes diverses , variées et joyeuses .

Quando incontri un autore che ti appassiona e scatena la tua creatività permettendoti di proporre ai “tuoi” bambini attività nuove e convolgenti per sviluppare ” vecchi” obiettivi,alllora ti viene voglia di condividerlo con altre maestre….

Perchè, si sa, quello che fa “grande” la scuola non è l’isolamento, ma la condivisione e la circolazione delle idee e delle cosiddette “buone pratiche”.

E allora,  dopo aver giocato a scuola,  ho pensato di proporre qualche esperienza

che ho fatto con i bambini della mia sezione f prato fiorito (13)

ad alcune insegnanti che, bontà loro, mi seguono partecipando ai corsi di aggiornamento

che propongo, scoprendo che i laboratori di Tullet Herve ,con la sua idea di creatività, sono anche un modo divertente per stare insieme.

Il luIMG_20161105_145808_1_001_COVERogo che ho scelto era già molto ispiratore: un disco-pub in stile jamaicano pieno di luce e di colori!

 

 

 

Seguendo le indicazioni del libro ” La fabbrica dei colori” abbiamo proposto alle insegnanti di fare il prato fiorito.

Ho letto il libro come si trattasse di un messaggio che invita e ispira la performance come se fosse Tullet stesso  a guidarci, in sottofonto una playlist musicale con un alternanza di musiche lente e musiche ritmate ( le stesse che avevo usato con i bambini!), senza dimenticare gli amatissimi (dai miei bambini) “artisti di strada”.

Ogni passaggio è stato spiegato/ raccontato e sono state proposte delle varianti con strumenti che vanno dai pennelli e colori ( strumento privilegiato) ai pennarelli.

IMG_20161105_163850_1_001_COVER

 

 

 

 

 

 

 

Tullet sostiene che il laboratorio d’arte deve essere una condivisione di un momento ludico, dove prevalgono l’intuito e l’istinto creativo dei bambini.

Scrive Tullet: “L’idea è aprire uno spazio di libertà, lasciarsi portare da un’improvvisazione che autorizza anche l’incidente di percorso o l’eccesso. Utilizziamo un’opera comune condividendo un momento ludico”.

E così abbiamo fatto noi!!!

IMG_20161105_133943_1_001_COVER

 

 

 

 

 

 

 

 

Grazie a tutte voi di averlo condiviso con noi.

pizap.com14875154005031

Senza contare che abbiamo avuto il like sulla nostra pagina di facebook direttamente

dal MAESTRO!!!

IMG-20161106-WA0000

  

potrebbe interessarti anche :

    Un gioco                                        da Memo                    festa dei colori 

8a-  colouring book (3) - Copia  magòietta (4)-crop

Buon lavoro da#progettoinfanzia che vi attende ai suoi atelier partecipati /corsi formativi  per proporre arte e immagine nella scuola 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *