“Arte astratta temporanea”…come Kandinsky. Obiettivi e materiali

Come insegnante sono una fautrice del lavoro di gruppo e sono convinta che ogni ordine di scuola dovrebbe adottare anche questa metodologia i cui obiettivi sottintesi sono molteplici:
condividere il senso di appartenenza al gruppo
– riconoscere l’importanza di ascoltare e confrontarsi con gli altri
– collaborare alla realizzazione di un progetto comune
– distinguere e rispettare le diversità che ci sono nel gruppo formando l’idea che questo è un valore e una risorsa
Le scoperte legate a questa metodologia sono tante: dai limiti incontrati alla possibilità di azione e interazione;dal riconoscere ed esprimere idee al condividerle superando egocentrismi, piccoli conflitti e frustrazioni.
E allora perché non unire due mie convinzioni e passioni, arte e lavoro di gruppo, dando vita a qualcosa di nuovo: l’arte temporanea, quella che non dura o, meglio, come dicono i “miei” bambini ( sicuramente molto più tecnologici di me!) “quella che resta solo sul tablet, ma la puoi vedere quando vuoi”.
Questo laboratorio nasce a conclusione di un progetto più ampio, dove i bambini hanno potuto conoscere Kandinsky, le sue opere e cimentarsi nel “diventare Kandinsky” utilizzando diverse tecniche espressive.
Ad integrazione degli obiettivi riguardanti il lavoro di gruppo, vi elenco anche quelli specifici del laboratorio d’arte:
– provare tecniche inusuali
– manipolare e assemblare materiali diversi per realizzare qualcosa
– utilizzare differenti tecniche costruttive seguendo un progetto di gruppo
– avvicinare ed esplorare opere d’arte
– osservare ed interpretare immagini d’arte
Le foto del laboratorio, poi, parlano da sole…..!?

 

1 materiali (5)

Questi sono i materiali che abbiamo preparato…tantissimo recupero come nel nostro stile

P1080466

…eccoci pronti!

Non ci serve nient’altro che teli coloratiP1080475

P1080474

P1080471

P1080472

P1080477

Share on Facebook0Share on Google+0Email this to someone

2 pensieri su ““Arte astratta temporanea”…come Kandinsky. Obiettivi e materiali

  1. Condivido ogni aspetto di questo progetto, ad iniziare dagli obiettivi che mirano ad uno sviluppi relazionale positivo, rispettoso, collaborativo e costruttivo. Condivido la metodologia laboratoriale che permette di adeguare spazi e tempi ai loro ritmi e di sviluppare l’osservazione, l’attenzione esplicando creativamente idee e intenzioni. Apprezzo la grande capacità organizzativa e il ruolo sapientemente svolto da voi che vi ponete come registi di un percorso esperienziale ricco di significati.
    Grande staff con grande professionalità.
    Complimenti.
    Giulia

    1. grazie mille Giulia dei complimenti. La nostra idea di scuola, basata sulla collaborazione e sulla condivisione, ci porta a sperimentare sempre idee nuove. e la nostra passione per l’arte fa il restoi! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *